.

.
Tutte le ricette, se non altrimenti specificato, sono per 4 persone

sabato 2 ottobre 2010

Ricordi d'infanzia....



Quando ero bambina e vivevo ad Albenga, la domenica mattina a volte andavamo in pasticceria a prendere un vassoietto di pasticcini...ogni tanto li sogno ancora adesso...perchè qui a Imola, dove vivo ora, non li fanno così....



Una fila di barchette con la crema al cioccolato e la ciliegina candita, una fila di funghetti spolverizzati di cacao, una fila di biscotti secchi con i pinoli, una fila di sfogliatine, una fila di cannolini alla crema e i bignè....
I miei adorati bignè con la crema, la panna e il "cappellino"....Li mangiavo praticamente tutti io...bellissimi da vedere e buonissimi da mangiare!! Quindi non potevo non provarci!!

INGREDIENTI:
per la pasta choux: 250 ml di acqua - 150 gr di farina 00 - 80 gr di burro - 4 uova - un pizzico di sale

per la crema pasticcera: 500 ml latte - 4 tuorli - 120 gr di zucchero - una bacca di vaniglia - 50 gr farina

per decorare: 250 ml di panna,  montata e zuccherata - zucchero a velo

PREPARAZIONE:
Accendete il forno a 210 gradi. Setacciare la farina in una ciotola. In un tegame unire l'acqua, il burro a pezzetti e il sale. Fare sciogliere il burro e portare a ebollizione. Fuori dal fuoco aggiungere tutta la farina in una sola volta mescolando continuamente; rimettere sul fuoco e lasciare cuocere per uno o due minuti finchè la pasta non si stacca dai bordi e forma una palla omogenea (si dovrebbe sentire sfrigolare). Versare la pasta in un recipiente preferibilmente in vetro, stenderla un po' nei bordi per farla scendere di temperatura e dopo incorporare le uova una a una, mescolando energicamente prima di introdurre la successiva. Deve risultare una consistenza morbida, tipo crema.
Riempite la sac a poche (con una punta liscia di 10-12) con la pasta choux e, su una telia imburrata o con carta da forno, formate i bignè, ben distanziati l'uno dall'altro. Infornate a 210 gradi. Dopo 7/8 minui abbassate a 180 gradi e cuocete per circa 15/20 minuti,  fino a completo essiccamento.
Fate poi raffreddare i bignè.
Preparate la crema. In un tegame portate quasi a bollore il latte con la bacca di vaniglia incisa. In una ciotola unite i tuorli allo zucchero e mescolate, poi aggiungete la farina setacciata e amalgamate il tutto. Togliete la bacca di vaniglia dal latte e aggiungetene circa metà al composto di zucchero uova e farina. Mescolate bene e poi versate il composto nel tegame con il latte rimanente. Riportate sul fuoco e fate cuocere la crema finchè non si addensa, continuando a mescolare sempre per non farla attaccare. Una volta pronta versatela in un recipiente e mescolate per farla raffreddare un po'. Se la preparate prima tenetela in frigo coperta con la pellicola a contatto.
Ora si possono farcire i bignè. Tagliate le calottine (i cappellini) ai bignè e con la tasca da pasticceria riempiteli di crema. Poi montate la panna leggermente zuccherata e formate dei ciuffetti su ogni bignè, rimettete le calottine e spolverizzate con lo zucchero a velo!!


La ricetta della pasta choux è tratta dal libro di testo della scuola alberghiera che frequenta l'amico di mio figlio (LA SCUOLA DI CUCINA 1 di Paolo Gentili).

Con questa ricetta partecipo al contest Sapore di Ricordi di BASILICO, MALVA & CERFOGLIO




6 commenti:

  1. Mamma mia, cosa vedono i miei occhi!!!!!!!Sono strepitosi, non è che te ne è avanzato qualcuno da tirarmi?? Ma la mira come è??? Complimenti!

    RispondiElimina
  2. La questione non è Albenga o Imola, la questione è CASA, il cibo di casa è il più buono, l'aria di casa la più buona, tutto a casa è migliore...

    RispondiElimina
  3. Non ho mai fatto la pasta choux, ricordo anch'io le domeniche, dopo la messa la sosta in pasticceria...ah.bei tempi :-)

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia Tiziana,la pasta choux non è proprio una passeggiata,sei stata bravissima e ti assicuro che c'è un pò di acquolina :-) Baci!!!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte!!
    Mi spiace Maria Luisa, ma li ho fatti sabato, erano 40, e domenica pomeriggio erano già finiti!!

    Grazie Maria! Hai ragione, non è una passeggiata, soprattutto la cottura...i primi li ho dovuti buttare via....ma poi ho aggiustato il tiro!!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia!
    E' perfetta, grazie!
    smack

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!