.

.

lunedì 15 ottobre 2012

La parola al cibo: il Ferro


Iniziamo la settimana con la rubrica curata dalla nostra amica Susi! Vi ricordo come sempre che trovate tutti gli articoli nella pagina dedicata (sulla barra in alto sotto il titolo), e che potete inviare le vostre ricette sane e leggere che entreranno nella pagina de IL RICETTARIO! Per maggiori dettagli  e per vedere le ricette già presenti cliccate sulla foto! Buona lettura,buona settimana e la parola a Susi!


Ciao a tutti, oggi parleremo del più famoso degli oligominerali : IL FERRO
Il ferro è un oligominerale essenziale e fa parte di molti gruppi di trasporto di ossigeno ed elettroni nell’organismo.
Il ferro è presente in quantità abbondante soprattutto nel sangue.
Quasi due terzi del ferro nell’organismo si trovano nell’emoglobina, mentre piccole quantità di ferro si trovano nella mioglobina dei muscoli.

Funzioni del ferro
Il ferro è un fattore essenziale per una corretta funzionalità dell’emoglobina, proteina presente nelle cellule dei globuli rossi che trasportano ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti attraverso il flusso sanguigno, assicurando ossigeno ai muscoli.
È altresì importante per formare parte della mioglobina nelle cellule dei muscoli, un piccola “scorta” per la fornitura immediata di ossigeno ai muscoli.
Il ferro fa parte anche di parecchi sistemi enzimatici impegnati nell’utilizzo dell’ossigeno all’interno delle cellule.

Fabbisogno quotidiano
Da indagini svolte su scala europea risulta che in alcuni gruppi di popolazione il livello di ferro è critico o al di sotto della percentuale adeguata.
Appartengono a questi gruppi gli anziani, le adolescenti e le donne in gravidanza. Un’eccessiva assunzione di ferro può essere però nociva.

Fonti di ferro
Valide fonti di ferro sono le carni rosse, fegato, leguminose, pane, cereali integrali e verdure a foglia verde.
-         ferro eme, derivato dell’emoglobina, presente nelle fonti animali (carne)
-         ferro non-eme presente negli alimenti di origine vegetale.
Il ferro eme è meglio assorbito dall’organismo rispetto al ferro non-eme (ferro eme circa 20% rispetto ad un assorbimento del 5% circa di ferro non-eme di origine vegetale).
Il fisico regola le scorte di ferro secondo le sue esigenze, aumentandone l’assorbimento quando le scorte si abbassano.
Anche l’assunzione di vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro.

Le informazioni sono tratte dalla guida ai prodotti NUTRILITE.

SUSI ABBONDANZA consulente nutrizionale e d’integrazione. www.amway.it/user/benvivere   susiabbondanza@gmail.com

Per qualunque domanda non esitate a contattarmi, mi farebbe molto piacere!!!!!!


4 commenti:

  1. molto interessante...il ferro era il mio cruccio in gravidanza ;-)

    RispondiElimina
  2. molto interessante,grazie...a volte non pensiamo quanto siano importanti certi elementi al nostro corpo...buon lunedi:)

    RispondiElimina
  3. Informazioni molto utili, grazie.Ciao.

    RispondiElimina
  4. Grazie per le utili informazioni che mi hai dato

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!
I commenti contenenti link o pubblicità verranno rimossi.