Tutte le ricette, se non altrimenti specificato, sono per 4 persone

martedì 31 gennaio 2012

Un premio di nuovo gradito!


Avevo già ricevuto questo premio tempo fa, ma visto che ben tre bloggerine hanno voluto riassegnarmelo, lo posto molto volentieri!!
Ringrazio quindi Laura, la mia sorellina e Monica, e passo a raccontarvi altre 7 cose su di me....

1 Ultimamente mi sto appassionando alla pasta di zucchero, anche se devo ancora imparare tante cose...
2 Ho deciso che tra qualche anno, quando i miei ragazzi cominceranno a uscire la sera, tornerò a scuola, voglio prendere il diploma alberghiero...
3 Il mio secondo nome è Teresa...
4 Sono nata in Luglio e amo l'estate...
5 Vorrei fari il quinto tatuaggio, ma non ho ancora deciso il soggetto...
6 Adoro le scarpe, ne comprerei di continuo se potessi...
7 Mi piace cantare, in macchina, con la musica a palla!

Ora, come da regola, dovrei passare il premio a 15 blogger, ma come sapete già, non amo molto le regole, quindi il premio va a tutte/i voi che curate con dedizione il vostro blog di cucina!!

domenica 29 gennaio 2012

Carpaccio di tonno, spada e.....rapa bianca


Dalle feste mi erano rimaste ancora due confezioni di tonno e spada affumicati....è un po' strano in realtà, perchè tutti noi andiamo matti per queste cose, ma sta di fatto che erano rimaste li chiuse, indenni al passaggio delle festività! Poi l'altra sera apro il frigorifero e le vedo....a mi ricordo anche che nel cassettone delle verdure ho delle rape bianche. Perfetto, un bel carpaccio non ce lo leva nessuno direi!!
Tra l'altro, incuriosita dalle rape, ho scoperto nel web che hanno un sacco di proprietà!! Sono ricche di vitamina C e di sali minerali, come fosforo, calcio e potassio. Hanno pochissime calorie (quindi perfette per la mia dieta!), circa 36 per 100 gr. Si possono preparare in moltissimo modi cotte, ma si possono mangiare anche crude, e hanno un sapore dolciastro ma fresco e a volte pizzichino!! Praticamente un ravanello gigante!!
Con questa preparazione velocissima vi auguro un buon inizio di settimana....chissà se arriverà davvero la neve?!

INGREDIENTI:
150 gr di spada affumicato - 150 gr di tonno affumicato - una rapa bianca - olio - aceto balsamico - finocchietto


PREPARAZIONE:
Sistemate le fette di spada e di tonno in un piatto da portata.
Pulite la rapa, eliminate le foglie e pelatela, poi tagliatela a fette sottilissime, con una mandolina.
Coprite le fette di pesce con le fette di rapa, condite con l'olio e l'aceto balsamico e decorate con ciuffetti di finocchietto.

Una nota: mio marito i ha regalato due flaconi spray di olio e aceto balsamico, sono ideali perché il condimento viene vaporizzato in modo uniforme, e li ho usati per la prima volta proprio in questo piatto.


sabato 28 gennaio 2012

Mousse di prosciutto cotto




Anche questa ricetta, preparata per il cenone di capodanno, è tratta dal libro "Apro il frigo e...Cucino!"
E' una mousse fantastica, delicata ma saporita allo stesso tempo...rapidissima da preparare!! Io ho solo omesso il brandy, per i bambini....e ora si parte per Bologna....Buon sabato!!!

INGREDIENTI:
300 gr di prosciutto cotto - 70 gr di stracchino - 2 cucchiai di Brandy (io l'ho omesso) - 100 gr di panna da cucina - piadina o fette di pane tostato

PREPARAZIONE:
Tritate il prosciutto cotto col coltello, poi mettetelo nel mixer con lo stracchino, il brandy e la panna e frullate bene il tutto. Mettete la mousse ottenuta in una ciotola o in ciotoline monoporzione e fate riposare in frigo per almeno 3 ore.
Servite con pane tostato o spicchi di piadina.


venerdì 27 gennaio 2012

Bignè con mousse di tonno



Un altro venerdì è arrivato, e allora pensando all'aperitivo di stasera, vi lascio un altro degli antipastini preparati per il cenone....credo che ormai ne manchino solo un paio!!!
Domani mi aspetta un bel giro a Bologna con mio marito....un po' di shopping, qualche attrezzo per lavorare la pasta di zucchero non me lo lascerò sfuggire!!!
Buon week end!!!

INGREDIENTI:
per i bignè: 125 ml di acqua - 75 gr di farina - 40 gr di burro - 2 uova - un pizzico di sale
per la mousse: 200 gr di tonno - 50 gr di ricotta - pepe nero

PREPARAZIONE:
Accendete il forno a 210 gradi. In una pentola unite l'acqua, il burro a pezzetti e il sale. Fate sciogliere il burro e portate quasi a ebollizione. Togliete la pentola dal fuoco e versate la farina tutta in una volta. Riportate sul fuoco e fate cuocere per un paio di minuti fino a che la pasta non si stacca dalle pareti e forma una palla.
Travasate la pasta in una ciotola di vetro, stendetela sui bordi per farla un po' raffreddare e poi unite le uova, una alla volta. Dovrete ottenere una consistenza simile alla crema pasticciera. Mettete l'impasto in una sac a poche con punta liscia di 10-12 e formate i bignè, su una placca foderata di carta da forno o imburrata.
Infornate a 210 gradi per 7/8 minuti, poi abbassate a 180 e fateli asciugare per 15-20 minuti.
Fate raffreddare i bignè, intanto preparate la mousse. Frullate il tonno con la ricotta e una spolverata di pepe.
Tagliate la calottina  superiore ai bignè e farciteli con la mousse. Ricoprite con le calottine e servite!!

Alcune note:
Potete sostituire la ricotta con il mascarpone o il Philadelphia.
Se non ci sono bambini potete aggiungere un cucchiaino di brandy alla crema.


mercoledì 25 gennaio 2012

Tempura...secondo esperimento!

.....frittura di gamberi





Mi ritrovo di sabato tardo pomeriggio, con mio marito, a "sbucciare" un bel chilo di gamberi....a dire il vero li ha puliti quasi tutti lui, perché a un certo punto mi è balenata l'idea: TEMPURA. La prima esperienza con questa preparazione la trovate QUI...stavolta ho voluto provare una versione salata, e ne siamo rimasti contentissimi!! La prossima volta ne faccio di più!!
Rispetto all'altra volta ho fatto una modifica, ho diversificato le farine, usando sia la bianca che quella di riso e poi ho aggiunto anche quella di mandorle....forse sembra un'idea strana, ma mi è piaciuta moltissimo la consistenza finale. Poi ho usato la pastella subito, senza farla riposare in frigo.
Vediamo in dettaglio la ricetta:



INGREDIENTI:
60 gr di farina bianca - 60 gr di farina di riso - 2 cucchiai di farina di mandorle - un tuorlo - 180/200 ml di acqua ghiacciata - olio di semi di girasole - paprika - pepe 4 colori - sale nero di Cipro - 30 code di gamberi

PREPARAZIONE:
Sgusciate i gamberi e puliteli, lasciando solo la codina. Preparate la pastella, mescolando il tuorlo con l'acqua ghiacciata e unendo le farine. Mescolate lentamente ma per poco tempo, non importa se rimarranno dei grumi.
Fate scaldare l'olio in una padella profonda e capiente. Per controllare che l'olio sia alla giusta temperatura fate cadere una goccia di pastella, se cade sul fondo e risale subito è pronto.
Prendete i gamberi per la codina e immergeteli nella pastella, poi tuffateli nell'olio. Friggeteli per pochi minuti, rigirandoli con una pinza, fino a quando saranno dorati, poi trasferiteli in un piatto su carta assorbente.
Spolverizzateli con paprika, una macinata di mix di pepe (nero-verde-rosa) e con del sale nero (o sale normale).


lunedì 23 gennaio 2012

Auguri nonno

...la mia torta orto


Eccomi qua!! Lo scorso giovedì è stato il compleanno di mio nonno.... Lo abbiamo festeggiato con un bel pranzo in famiglia, ieri, anche se, come vi avevo accennato, mancava "lo scoiattolo Lali"....e quindi non eravamo al completo..
Per quasi tutta la settimana, la sera mi sono cimentata nella preparazione delle decorazioni per la torta, che tanto ho desiderato fare per il mio nonno, che si occupa con una grande passione all'orto, questo è infatti il tema dei piccoli decori in pasta di zucchero. Devo confessarvi che mi sono divertita moltissimo, e anche rilassata!! Non è semplice riprodurre delle verdurine in miniatura, e io ho ancora molto da imparare, però devo dire di essere abbastanza soddisfatta del risultato finale!! Se digitate TORTA ORTO nella ricerca delle immagini di google, troverete la fonte della mia ispirazione..una miriade di torte bellissime e buonissime per gli amanti della natura e dell'orto!!



La ricetta della base e della farcitura la trovate QUI, mentre quella per la pasta di zucchero QUI, anche se stavolta ho usato quella già pronta e colorata, visto che tempo fa mi si è rotto il robot da cucina e quindi per ora non riesco a prepararla. Devo dire che comunque anche quella che ho acquistato era molto buona!! Ci sono le zucche, l'insalata, le patate, i cavolfiori.....e il cestino pronto da portare a casa!!



Ecco un po' di particolari...a presto e buona settimana!!


domenica 22 gennaio 2012

Antipasto veloce con bresaola e pistacchi






Il week end è volato, e anche se non sono riuscita a fare tutto quello che mi ero prefissata, sono comunque soddisfatta di questi due bellissimi giorni. Ieri sono stata a fare un giretto all'Ikea con mio marito....un posto sempre bellissimo!! E oggi, ho trascorso qualche ora in compagnia della mia famiglia, festeggiando il compleanno del nonno....presto vi mostrerò la torta!! Mancava solo una scoiattolina....che però ci ha telefonato giusto in tempo dalla Scozia!!
Prima della torta però ho ancora diversi antipasti del cenone da farvi vedere, non me ne sono dimenticata, quindi eccovene un altro...facile facile, gustoso e velocissimo...

INGREDIENTI:
Bresaola affettata - Philadelphia - cetriolini - pistacchi - sale - pepe

PREPARAZIONE:
Tagliate i cetriolini a pezzetti piccoli. Tritate i pistacchi grossolanamente. Lavorate il formaggio con un cucchiaio fino a renderlo cremoso, poi unite i cetriolini e i pistacchi, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
Spalmate la crema sulle fette di bresaola e arrotolatele.
Sistematele su un bel piatto da portata e servitele come antipasto con un bel bicchiere di bollicine!!


venerdì 20 gennaio 2012

Cocktail di mazzancolle...finger food



Visto che siamo arrivati a venerdì (finalmente), ho pensato di lasciarvi questa semplicissima ricetta, magari da gustare con l'aperitivo!! Devo ringraziare Melissa per il bellissimo vassoio con i cucchiai, perfetto per il finger food, visto che era stato il suo regalo per il mio compleanno...è davvero fotogenico, no?!
Ora vi saluto, stasera mi aspetta una cena con un'amica blogger....Mila!! Andiamo in un posticino chiccoso!!
A presto e buon week end!!

INGREDIENTI:
code di mazzancolle - olio evo - limone - sale - pepe - Brandy - maionese - salsa di soya - senape

PREPARAZIONE:
Sgusciate le code di mazzancolle. In una padella versate un filo d'olio e il succo di limone e fate scaldare. Unite le code e fatele saltare per qualche minuto, poi bagnate col brandy, fate sfumare e terminate la cottura.
Mescolate la maionese con un po' di senape dolce, poca salsa di soya e un pizzico di pepe e un po' di fondo di cottura delle mazzancolle.
Servite in cucchiai monoporzione un po' di salsina con una coda!!



giovedì 19 gennaio 2012

Torta di riso



Mio figlio, Alex, è un amante del riso.....come suo padre. La richiesta per questo dolce è arrivata per caso, guardando un programma su Sky, che si chiama appunto Torta di riso, e fa "sganasciare" dal ridere, ad un certo punto Alex ha detto, ma mamma, mi fai la torta di riso?? Ok....certo che si!! E così dopo qualche giorno mi sono messa all'opera, e ho fatto la prima torta di riso, che tra l'altro qui in Romagna spopola!!
Rispetto alla classica ricetta, ho voluto aggiungere il cardamomo, che a me piace tantissimo....

INGREDIENTI:
Un litro di latte - 200 gr di riso originario - 180 gr di zucchero di canna (+ quello per spolverizzare) - 140 gr di granella di nocciole - 5 capsule di cardamomo - 4 uova - un pizzico di sale - (burro e pangrattato oppure carta da forno per la tortiera)

PREPARAZIONE:
Fate bollire il latte con i semi ricavati dalle capsule di cardamomo, poi filtratelo e riportatelo sul fuoco unendo il riso. Fate cuocere finchè il riso non avrà assorbito tutto il latte (circa 30-40 minuti), mescolando spesso, specialmente verso la fine.
Togliere la pentola dal fuoco e unite lo zucchero e la granella, poi lasciate intiepidire un po'. Aggiungete le uova, una alla volta e amalgamate bene il tutto.
Versate in una tortiera rivestita di carta forno o imburrata e spolverizzata di pangrattato, spolverizzate con zucchero di canna e infornate a 200 gradi (forno già caldo), per mezz'ora circa.

Stampo Happyflex


Alcune note:
Al posto della granella di nocciole potete usare delle mandorle tritate o a filetti, oppure del cedro candito o ancora dell'uvetta.
Se non vi piace il cardamomo potete sostituirlo con della scorza d'arancia o di limone oppure con della vaniglia.

martedì 17 gennaio 2012

Girelle di pollo al vapore con crudo di Parma...

...con contorno di cavolo romano






Ci siamo, la dieta incombe!! Però non ne voglio proprio sapere di mangiare la solita carne bianca insipida, e l'insalata scondita...quindi largo a una ricetta saporita, divertente, facile da preparare e con una cottura senza grassi...al vapore!

INGREDIENTI:
6 fette di petto di pollo - 6 fette di crudo di Parma - provolone dolce - pepe nero - cavolo romano - olio evo
per la salsa: un vasetto di yogurt bianco (magro) - due cucchiaini di salsa di soya - erba cipollina



PREPARAZIONE:
Dividette il cavolo romano in cimette non troppo piccole e cuocetele al vapore per una decina di minuti, dovranno restare sode, non troppo morbide.
Intanto preparate il pollo. Adagiate le fette su un piano, ricopritele con il prosciutto e con fettine di provolone o di altro formaggio (senza esagerare, se siete a dieta anche voi), poi arrotolatele. Richiudete i fagottini ottenuti con carta da forno, ben stretta.
Togliete il cavolo romano ormai cotto dalla vaporiera, aggiungete dell'acqua se serve, poi sistemate i fagottini e cuoceteli per 15 minuti.
Mescolate lo yogurt con la salsa di soya e l'erba cipollina tagliuzzata.
Una volta cotti i fagottini, eliminate la stagnola, facendo attenzione a non bruciarvi con il vapore che uscirà, poi affettate la carne, in modo da ottenere delle girelle. Servitele con la salsa di yogurt e le cime di cavolo condite con un semplice filo d'olio.


Una nota:
In questa ricetta non ho usato sale...nella carne non serve perchè il crudo è già abbastanza saporito, nella salsa allo yogurt c'è la sapidità della soya e il cavolo, a mio parere, ha un sapore così buono che non serve salarlo. Ma credo sia una questione di gusti, quindi se volete aggiungere del sale fatelo in base al vostro gusto!!

Con questa ricetta partecipo al contest della Tata più simpatica che c'è: Remise en forme



lunedì 16 gennaio 2012

Mezze maniche con mazzancolle e cavolo romano



Un primo di pesce e verdure che potremmo considerare un sano piatto unico, saporito e non troppo elaborato, anche se richiede un pochino di tempo e un paio di padelle!! Mi è piaciuto moltissimo...il cavolo l'avevo comprato la mattina presto al mercato dei contadini ed era eccezionale!! E guardate che colore che ha mantenuto...con la cottura "dolce" imparata all'ultimo corso, le verdure mantengono tutti i loro colori e molte vitamine!! L'importante è avere coperchi che chiudono perfettamente!!

E a proposito di metodi di cottura sani, come anticipatovi ieri, parte la raccolta di ricette ispirate dalla rubrica "La parola al cibo". Ho dedicato una PAGINA, che troverete sempre nella barra superiore, dove potrete lasciare i link con le ricette che riterrete idonee, (oppure se preferite lasciate tra i commenti ai post della rubrica)....via libera quindi agli ingredienti sani come le farine integrali, l'olio d'oliva, la frutta e la verdura!! Valgono anche le ricette già postate, e se non avete un blog vi basterà inviarmele all'indirizzo mail tati.arosio@gmail.com
Eccovi anche il banner:




INGREDIENTI:
320 gr di Mezze maniche Garofalo - 2 zucchine - cimette di mezzo cavolo romano piccolo - 500 gr di code di mazzancolle - olio evo - aglio - brandy - sale e pepe nero

PREPARAZIONE:
Dividete il cavolo in cimette. Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a tocchetti. In una padella fate scaldare tre cucchiai di olio, poi unite uno spicchio d'aglio, piegate la padella su un lato e lasciate in infusione l'aglio, fuori dal fuoco per qualche momento, infine eliminatelo. Riportate la padella sul fuoco, unite le cime di cavolo e le zucchine, salate e fate cuocere a fuoco medio/basso per 7-8 minuti, coperte, unendo un po' d'acqua.
Pulite le mazzancolle, sgusciatele ed eliminate il filetto nero. Scottatele in padella con poco olio e uno spicchio d'aglio e, quando avranno preso colore sfumatele con un po' di brandy, salate e pepate poi terminate la cottura. Unite le code di mazzancolle alle verdure.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, poi unitela al condimento e saltate il tutto per fare insaporire.

Con questa ricetta partecipo al contest di Aboutfood  Le ricette di primavera




domenica 15 gennaio 2012

La parola al cibo: La vitamina A e un'idea per tutti

Eccoci come ogni mese con la nostra rubrica!! Se vi va, potete mandare qualche ricetta, tenendo presente i vari consigli che la nostra amica Susi ci ha dato in questi mesi, magari ne viene fuori un piccolo ricettario di cucina naturale, utile a tutti/e noi! Cosa ne pensate??
Ma vediamo quali cose interessanti scopriremo oggi...


Ciao a tutti. Visto che l’inizio di ogni anno è pieno di buoni propositi, continuiamo il nostro percorso alimentare cominciando a capire meglio cosa mettiamo nel piatto.

LE VITAMINE E I MINERALI
Le vitamine e i minerali sono presenti nel cibo in piccole quantità e sono necessari per un corretto funzionamento dell’organismo.
Le vitamine contribuiscono all’elaborazione delle altre sostanze nutritive e aiutano a formare le cellule ematiche, gli ormoni, il materiale genetico e le sostanze chimiche presenti nel sistema nervoso. I minerali svolgono il loro ruolo nei complessi sistemi chimici dell’organismo.
Le vitamine si suddividono in solubili e liposolubili, cioè vengono assorbite con i liquidi o solo con i grassi (per questo è sbagliato eliminare tutti i grassi dalla dieta).
I minerali sono suddivisi in due categorie: macrominerali e oligominerali. I primi sono necessari all’organismo in quantità relativamente elevate., comprendono: calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e cloruro. Gli oligominerali invece sono necessari in quantità piccole. Tra essi ferro, rame, iodio, zinco, fluoro, cromo, selenio, manganese e molibdeno.
Gli antiossidanti costituiscono la difesa naturale dell’organismo dal danno provocato dai radicali liberi e comprendono vitamine, come la vitamina C ed E ma anche altri componenti simili alle vitamine come i carotenoidi, il licopene, la luteina e inoltre oligominerali come il selenio.
La funzione di questi elementi non è limitata alla loro proprietà antiossidante, benché oggi questo sia ritenuto uno dei principali benefici.
La cosa migliore da fare per rafforzare il proprio sistema di difesa naturale è mantenere un’alimentazione ricca di frutta e verdura.
Tuttavia la vita frenetica spesso induce a consumare pasti rapidi e non equilibrati, con la conseguente carenza dei nutrienti essenziali nella dieta quotidiana.

LA VIAMINA A
È una delle principali vitamine liposolubili, nota per favorire una buona visione notturna, la crescita del tessuto osseo, una pelle sana, e lo sviluppo delle cellule epiteliali che rivestono ogni cavità del nostro corpo.
Contribuisce anche a regolare e sostenere il sistema immunitario.
Il retinolo (vitamina A allo stato puro) si trova soltanto in cibi di origine animale. Il beta e alfa carotene sono, invece, le fonti vegetali di vitamina A, presenti nella frutta e nella verdura di colore giallo scuro, verde e arancio. Essi si trasformano in vitamina soltanto secondo la richiesta dell’organismo.
Il fegato regola il livello di vitamina A nel sangue. Questa vitamina ha bisogno di uno speciale vettore proteico per essere trasportata in tutto l’organismo. Perciò per un buon assorbimento della vitamina A occorre un’adeguata assunzione di proteine e grassi.
Funzioni della vitamina A
Favorisce la visione notturna formando un pigmento denominato rodopsina in grado di captare minuscole quantità di luce. La vitamina A contribuisce anche a mantenere l’umidità dell’occhio per impedirne la disidratazione e il conseguente danno alla retina.
Il sistema immunitario viene sostenuto da questa vitamina in due modi:
  • mantenendo sana la pelle e le mucose per evitare che batteri e virus dannosi entrino nell’organismo.
  • Intensificando la produzione e l’attività dei globuli bianchi che distruggono batteri e virus nocivi.
Fonti di vitamina A
Retinolo (vitamina A pura): alimenti di origine animale, in particolare fegato, ma anche carne, uova, burro.
Carotenoidi:verdura: carote, spinaci, cavolo.

Buona vita.
SUSI ABBONDANZA consulente nutrizionale e d’integrazione. www.circololemuria.it susiabbondanza@gmail.com


giovedì 12 gennaio 2012

Trota salmonata...un secondo colorato!!



Ricetta gustosissima e colorata, se vogliamo!! Verde, viola e arancio....tanto sapore e sono riuscita a fare mangiare il pesce anche agli ometti!!
Finalmente ho usato anche un ingrediente nuovo per me, ossia le patate viola...stranissime, un colore davvero bellissimo per un alimento..sembrano finte!!! E invece sono molto buone, e le userò ancora volentieri, magari per un purè viola!!
Ma vediamo un po' come preparare il piatto di oggi:

INGREDIENTI:
Un trancio di trota salmonata - sale aromatico - pepe - pan grattato - zenzero fresco - aglio - olio evo - cime di rapa peperoncino - patate viola - olio per frittura (io d'oliva, voi usate quello che preferite)

PREPARAZIONE:
Lavate le cime di rapa e scolatele. In un wok, o in una padella fate scaldare poco olio, con uno spicchio d'aglio e mezzo peperoncino, poi unite le verdure, salate leggermente e fatele cuocere per una decina di minuti, a fuoco basso e coperte, aggiungendo pochissima acqua se serve.
Sbucciate le patate viola, tagliatele a fettine sottilissime e friggetele in abbondante olio caldissimo, poi scolatele su carta assorbente e salatele leggermente.
Eliminate le spine dal trancio di pesce con una pinzetta, poi tagliatelo in trancetti. Preparate un trito con lo zenzero e l'aglio, unite il sale aromatico (sale + erbe aromatiche miste) e il pangrattato e usatelo per spolverizzare i tranci di trota salmonata.
In una padella fate scaldare due o tre cucchiai di olio extravergine, poi sistemate il pesce e cuocetelo per 7-8 minuti coperto.
Servite i tranci di trota salmonata con le cime di rapa e le chips di patate viola!


martedì 10 gennaio 2012

Stufato speziato di agnello





Mio marito è un amante degli stufati, degli spezzatini e di tutti quei piatti caldi, saporiti, dove tanto pane ci sta una favola!! Quindi ogni tanto lo faccio felice, con uno di questi piatti....sabato scorso è stata la volta di questo stufato speziato...una bontà...l'unico difetto, a sentir lui, è stato che era troppo poco!!
Ma vediamo la ricetta:

INGREDIENTI:
800 gr di cosciotto d'agnello - 2 carote - una costa di sedano - zenzero fresco (circa 3 cm) - 2 cucchiaini di curcuma - 2 cucchiaini di curry - 4/5 chiodi di garofano -2 cucchiaini di pepe nero in grani - 2 lattine di pelati olio evo - una cipolla - vino bianco - sale aromatico - scorza di un limone non trattato


PREPARAZIONE:
Fatevi tagliare il cosciotto in pezzi dal vostro macellaio. Sbucciate e tritate lo zenzero e unitelo alle altre spezie.
Grattugiate la scorza di limone dopo averlo lavato e ben asciugato. Schiacciate leggermente i grani di pepe in un mortaio.
Mettete i pezzi di carne in una terrina capiente, ungeteli con dell'olio extravergine, poi aggiungete le spezie e la scorza di limone e il pepe e rigirate per bene la carne. Sistematela in una busta o in un sacchetto da freezer oppure lasciatela nella terrina che coprirete con la pellicola e tenetela in frigorifero a marinare per una notte.
Fate un trito grossolano con la cipolla, il sedano e la carota. Mettete tre o quattro cucchiai di olio extravergine in una pentola per cotture prolungate o in una tajine, unite il trito e poca acqua e fatelo stufare per qualche minuto.
Aggiungete i pezzi di carne e fateli rosolare brevemente, poi sfumate col vino bianco, salate e unite i pelati. Coprite e fate cuocere per circa un'ora e mezza.

Una nota:
Se vi piacciono, un quarto d'ora prima della fine della cottura potete aggiungere qualche cucchiaio di olive taggiasche.
E il giorno dopo, se ne rimane, è ancora più buono!!



Con questa ricetta partecipo al contest di Eleonora in collaborazione con Gualtiero Villa e Teatro 7:



lunedì 9 gennaio 2012

Rotolini di salame con stracchino e pinoli




E il tempo è passato....oggi mia sorella riparte per Edimburgo. Ci siamo salutate ieri sera...sono triste...

INGREDIENTI:
Salame milano a fette - stracchino - pinoli - olio evo - sale e pepe - panna fresca

PREPARAZIONE:
In una ciotola lavorate il formaggio con pochissima panna fino ad ottenere una consistenza cremosa ma ancora soda. Unite un pizzico di sale, il pepe e i pinoli tritati grossolanamente a coltello.
Spalmate la crema sulle fette di salame e arrotolatele.
Semplici, veloci e squisiti!!


domenica 8 gennaio 2012

Quanti modi di fare e rifare.....i Cantucci



Eccoci qua, anche questo mese con l'appuntamento con Anna e Ornella! Non potevo certo mancare visto che stavolta la ricetta è stata presa proprio dalla mia cucina!! Quindi con grande piacere vi ripropongo i cantucci, preparati con la ricetta del corso di pasticceria dello scorso inverno, stavolta però in versione mini  con un bel bicchierino di Albana di Romagna Passito...per un dolce dopocena!!


Gli ingredienti e la ricetta completa li trovate QUI, vi faccio anche presente che un Anonimo commentatore mi ha fatto notare che ci vorrebbe anche un po' di burro, e che nella ricetta originale, i biscotti non andrebbero ripassati in forno.
E ora vado a sbirciare nelle altre cucine per vedere gli altri cantucci!!!

A presto!!

mercoledì 4 gennaio 2012

Cake al prosciutto, provolone e piselli


Eccomi qui, come state? Io stanca...ma la mia settimana lavorativa è quasi finita, e poi mi aspettano 3 bei giorni di riposo!!! Come promesso, inizio la carrellata delle ricette del cenone di capodanno....la ricetta di questo plumcake salato l'ho trovata nel libro che mi sono regalata per Natale, "Apro il frigo e...cucino!", un libro davvero bellissimo, pieno di ricette sfiziose!! Mia sorella se n'è innamorata, così ieri sono andata a prenderne una copia anche per lei!!
Ovviamente ho leggermente modificato la ricetta, ma vi riporto l'originale, con le mie modifiche tra parentesi.

INGREDIENTI:
280 gr di farina bianca 00 (200 gr di farina 00 - 80 gr di farina integrale macinata a pietra) - 200 gr di prosciutto cotto a cubetti - 200 gr di burro (170 gr di burro) - 60 gr di provolone grattugiato (80 gr di provolone grattugiato) - 60 gr di olive verdi denocciolate (60 gr di piselli già cotti) - 4 uova - 1 cucchiaino di lievito in polvere - sale e pepe


PREPARAZIONE:
Accendete il forno a 180 gradi. Lavorate il burro morbido con il provolone grattugiato fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite le uova una alla volta, mescolando bene, poi la farina setacciata con il lievito.
Salate e pepate e mescolate ancora bene.
Unite i cubetti di prosciutto e i piselli, poi versate il composto in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno precedentemente inumidita e strizzata.
Infornate per circa 45 minuti, poi sfornate, lasciate raffreddare e affettate.
E' buonissimo!!!

Vi ricordo la mia raccolta, fino al 28 febbraio..mi raccomando partecipate!!!



martedì 3 gennaio 2012

Antipasti...che passione!

Vi avevo anticipato che avrei voluto fare un cenone di capodanno a base di soli antipasti....non ci sono proprio riuscita, visto che non sono stata in ferie, però quasi!! C'erano 7 stuzzichini, per un aperitivo con i fiocchi!!
Ecco il nostro capodanno...la tavola era apparecchiata in modo piuttosto informale, ma carino, secondo me;
tovaglia rossa, runner bianco e oro con i tovaglioli abbinati. Due candelabri con candele rosse di Cereria Ermini, i flute per l'aperitivo e i piattini neri per gli antipasti....poi pizza!!!!! E il dolce portato dai nostri amici....
Una serata davvero piacevole, e a mezzanotte tante bollicine!!


 Crostini cremosi con il salmone, che trovate QUI...

 Plumcake salato con prosciutto e piselli...


Rotolini di bresaola con Philadelphia, pistacchi e cetriolini...


La mousse di prosciutto cotto con la piadina...


 Rotolini di salame con stracchino e pinoli...


 Bignè con mousse di tonno...


....poi c'era anche una bella ciotola con di Olive, le Belle di Cerignola!!

Vi interessano le ricette?? Se si restate sintonizzati i prossimi giorni!!
Ne approfitto anche per farvi conoscere il nuovissimo blog di mia sorella: Uno scoiattolo in dispensa, per ora c'è solo una ricetta, ma conoscendo Lalina, vi assicuro che promette bene!!
A presto!!

domenica 1 gennaio 2012

My 7 links project...un viaggio nel tempo

10/12/2011
La mia amica Viola, mi ha passato il testimone di questo giochino che sta spopolando ormai da un po' nella blogsfera, quindi non posso certo deluderla! Ma è davvero difficile, ripercorrere quest'anno e mezzo di blog, cercando tra le ricette....proviamoci! (Inizio questo post oggi, 10 dicembre, vediamo un po' quanto ci metto a finirlo)......

01/01/2012
Ecco, ho finito oggi, cioè il primo dell'anno!!! Ce l'ho fatta finalmente!! Ora dovrei anche passare questo gioco ad altre 7 blogger, ma moltissime lo hanno già fatto, e poi sapete già che io non amo molto le regole, quindi lo passo a chiunque vorrà cimentarsi in questo piccolo viaggio a ritroso nel tempo!!

Ne approfitto anche per farvi ancora un mare di auguri per questo 2012...nuovo anno da passare serenamente insieme!


1) Il post di cui vado più fiera: "il piatto più buono che ho mangiato in questa casa"...queste le parole testuali di mio marito, quindi è sicuramente la ricetta di cui vado più fiera! L'arrosto di tacchino alla melagrana...



2) Il post più bello: è quello che mi ha più emozionata quando l'ho scritto...per il compleanno della mia mamy!



3) Il post che non ha avuto il successo che meritava: Le tagliatelle alle cime di rapa con salmone e limone....probabilmente perchè all'epoca il blog aveva pochissimi lettori, quindi in pochi hanno visto questa ricetta, speciale secondo me. Ricordo ancora quella mattina, ero convinta di dover buttare tutto, ma alla fine un successone!



4) Il post più controverso: Visto che di solito non faccio polemica, non faccio politica, l'unica ricetta un po' controversa che mi è venuta in mente è quella dei Garganelli (romagnoli) conditi con il sugo alla Norma (siciliano).....ricetta controversa secondo voi??



5) Il post più utile: la Mousse al cioccolato senza uova, perchè ci sono moltissime persone intolleranti o allergiche alle uova, e credo sia davvero utile questo post!!



6) Il post il cui successo mi ha sorpresa: è il terzo post più visitato in assoluto...una torta salata semplicissima e veloce...salvacena!! La faccio spesso perchè ne vale davvero la pena, ma non pensavo che in tanti cercassero una ricetta come questa....cioè la torta salata salmone affumicato e stracchino.



7) Il post più popolare: ovvero le Lumachine di mare al sugo piccantino...è il post più visitato in assoluto. Una ricetta molto semplice che ha davvero spopolato!!