Tutte le ricette, se non altrimenti specificato, sono per 4 persone

giovedì 31 maggio 2012

Cheesecake alle pesche


Finalmente sono arrivate le prime dolcissime pesche! Non vedevo l'ora...
Dovendo preparare un bel dolce per una cena con alcuni amici, ho pensato di arricchire una cheesecake con questo frutto, e con uno sciroppo fatto in casa, sempre alle pesche.
Risultato delizioso.....spazzolato subito....e io che ne volevo tenere una fettina per la colazione!
Con questa ricetta ho pensato di partecipare al contest della Tata e di Fabiola.



INGREDIENTI:
400 gr di formaggio cremoso (tipo Philadelphia) - 400 ml di panna fresca - 150 gr di zucchero a velo - 3 fogli di gelatina - 190 gr di biscotti secchi - 30 gr di farro soffiato - 20 gr di cacao - 130 gr di burro - 2 cucchiai di sciroppo di pesca* - 2 pesche - mandorle a lamelle

* per lo sciroppo di pesche: 4-5 pesche mature (500 gr al netto degli scarti) - 200 gr di zucchero di canna - 200 ml di acqua - succo di mezzo limone

PREPARAZIONE:
Per lo sciroppo, mettete a bollire l'acqua con lo zucchero per una decina di minuti, poi lasciate raffreddare un po'. Intanto pulite le pesche, tagliatele  a pezzetti e ricavate il succo con una centrifuga (in alternativa potete frullarle e passarle con un colino a maglie fitte) e aggiungete il succo di limone. Unite il succo allo sciroppo e riportate a bollore per qualche minuto. Lo sciroppo ottenuto, una volta imbottigliato si conserva per diverso tempo in frigorifero, anche se io preferisco farne poco alla volta e consumarlo in breve tempo.
Mettete i biscotti nel mixer e tritateli finemente, unite il farro soffiato e il cacao e mescolate. Fate sciogliere il burro, poi unitelo alla farina di biscotti, mescolate e stendete nel fondo di una tortiera, preferibilmente a cerniera apribile, poi mettete in frigo.
Mettete i fogli di gelatina in acqua fredda per almeno 10 minuti. Scaldate poi 50 ml di panna in un tegamino e unite i fogli di gelatina strizzati, mescolate fino a farli sciogliere. Fate raffreddare, intanto lavorate in una ciotola il formaggio con lo zucchero a velo fino a renderlo bello cremoso e unite lo sciroppo di pesca. Aggiungete la panna raffreddata con la gelatina e mescolate accuratamente, poi montate la restante panna e unitela al composto un po' per volta, mescolando bene, ma senza farla smontare.
Rivestite i bordi dello stampo con strisce di carta da forno bagnata e strizzata, poi versate il composto sulla base di biscotti e fate rassodare in frigo per qualche ora.
Decorate con fettine di pesca e mandorle a lamelle.


Alcune note:
Vi consiglio di tenere il formaggio a temperatura ambiente per una mezz'ora, prima di iniziare.
Se non avete voglia di preparare lo sciroppo alla pesca, potete aromatizzare la vostra cheese cake con quello che più vi piace (succo di frutta, scorza di limone o arancia, cacao, liquore, fava tonka, acqua di rose...)
Una volta sformato il dolce potete decorare i bordi con dei savoiardi, o con altri biscotti, o con lamelle di cioccolato.

mercoledì 30 maggio 2012

Madeleine al Parmigiano e erbe aromatiche


Anche ieri una gran paura....per nostra fortuna solo quella, perché qui non ci sono stati danni, anche se le scosse più forti si sono sentite benissimo, tanto da farci uscire dal capannone...
Tantissima ansia e altrettanta tristezza per tutte le persone che stanno vivendo giorni di paura e dolore....cerchiamo comunque di andare avanti con le attività di ogni giorno, con la speranza che la terra in Emilia smetta di tremare.

Eccomi qui alle prese con gli stampi da madeleine e da petite madeleine di Pavonidea...stavolta però per preparare un biscottino salato che è andato a ruba..
Perfetti per l'aperitivo, o per accompagnare un piatto di affettati e salumi....un bocconcino saporito che invoglia l'appetito.
L'ingrediente d'eccellenza di questa ricetta è il Parmigiano Reggiano 24 mesi dello storico Caseificio Bertelli, che dalla fine del 1800 e da ben 4 generazioni, produce Parmigiano Reggiano e salumi di grande qualità.


INGREDIENTI:
50 gr di farina integrale di farro - 30 gr di farina di grano saraceno - 60 gr di farina bianca - 100 gr di Parmigiano Reggiano Caseificio Bertelli - 2 uova - 120 gr di burro + 10 gr per ungere - 2 cucchiaini di lievito per salati - erbe aromatiche (salvia - timo - origano freschi) - fiori di salvia - latte qb

PREPARAZIONE.
Fate sciogliere il burro e tritate le erbe aromatiche, poi grattugiate il Parmigiano in una ciotola capiente. Unite le due uova e sbattete con una frusta. Aggiungete gradatamente le farine setacciate con il lievito, alternandole con il burro fuso e il latte, io ne ho usato circa mezzo bicchiere. L'impasto deve essere morbido ma sodo. Fatelo riposare in frigo per quindici minuti. Intanto accendete il forno a 220 gradi. Ungete le cavità degli stampi da madeleine e sistemate un fiore di salvia, se li avete, in ogni impronta.
Riempite le impronte aiutandovi con due cucchiai, poi infornate per 5 minuti a 220 gradi, e per altri 10 minuti a 180. Sfornate, sformate su una gratella e lasciate raffreddare.


martedì 29 maggio 2012

Informazioni utili zone terremoto


Passate parola!

ZONE TERREMOTO!

ANNUNCI ALBERGATORI PER I TERREMOTATI:
Vista la Gravità della situazione mettiamo a disposizione gratuitamente camere presso il nostro albergo.

HOTEL SPORTING - CAMPAGNOLA EMILIA (RE) TEL. 052275484 - 3923556690.
Michele e Walter. ( Michele Brioni) 
Holiday Inn Ravenna, Via Enrico Mattei 25, 0544-455902

Hotel Astra (Ferrara), Viale Cavour 55, CAP 44121, tel. 0532-206088 


Hotel Sporting di Campagnola Emilia (Reggio Emilia), tel. 0522-75484 392-3556690 


Don Alberto di Argelato (BO), via Funo 14, ospita sfollati. Alberto.maria.d@alice.it tel. 051-861505 333-5227908 338-3879861 


Hotel Commodore Cervia, via Lungomare Grazia Deledda 126, CAP 48015, Cervia (Ravenna) 

0544-71666

Hotel Perla Verde Milano Marittima, viale 2 Giugno 144, CAP 48015 Milano Marittima (Ravenna) 0544-994014 


Hotel President Cervia, via Irpinia 16, CAP 48015, Cervia (Ravenna), 0544-987470 


POTREBBERO SERVIRE DONAZIONI DI SANGUE PER I FERITI, ecco le sedi AVIS locali 
http://www.avis.it/usr_view.php/ID=1403/id_regione=8#risultati_sedi
A MODENA SERVE SANGUE ZERO NEGATIVO


IN OGNI CASO C'E' BISOGNO DI:
- ACQUA, tanta acqua
- Posate, bicchieri, piatti di plastica
- Doccia schiuma, shampoo, dentifricio, spazzolini
- Carta igenica, assorbenti, lenzuola, federe
- Stracci per il pavimento, spazzolone, secchi, mocio e secchi per il mocio, guanti di plastica per pulizie e servizi igenici, detersivi per bucato a mano e lavatrice

Per i bambini:
- Latte in polvere, pannolini per neonati e bambini più grandi

♥ GRAZIE ♥

_____________________________



059 200200
è il numero della protezione civile per assistenza nella zona di Modena.

_____________________________


Per favore chi non ha problemi non usi il cellulare.

Linee sovraccariche rallentano gli aiuti.

_____________________________



Nelle zone coinvolte dal terremoto togliete le password delle wifi.

Le reti cellulari non funzionano.

_____________________________




NUMERI DI EMERGENZA:
- Ferrara: 0532771546
- Modena: 059200200
- Mirandola: 0535611039
- San Felice: 800210644
- Cento: 3332602730

Telefono: 0535 49806 cellulare per urgenze 329 3179600
mail: polizia.municipale@comune.cavezzo.mo.it

Comune di Cento: il nr verde non funziona x aiuti chiamare 3332602730

_____________________________


Il Comune di Mirandola cerca professionisti: ingegneri, architetti.
Contattare la P. Municipale: 0535/611039, 800/197197.



_____________________________




Appello ai cittadini: aprite le reti wi-fi per migliore copertura delle zone colpite, aiutando così i soccorsi....

Mentre per chi volesse è attivo il numero 45500 per inviare SMS e donare 2 euro.  

Agli amici ed amiche blogger sentitevi liberi di copiare il post e condivederne i contenuti ovunque.

lunedì 28 maggio 2012

Torta cioccolamponi

...con ganache al cocco e due cioccolati 




Qualche giorno fa mio figlio Andrea (10 anni) mi dice: "Mamma oggi su sky ho visto una ragazza di colore che ha fatto una torta piena di cioccolato e con sopra dei frutti....mhhhh...non mi ricordo il nome, sembrano delle more ma sono rossi non neri..." "I lamponi, amore" "Si si, ecco proprio quelli, i lamponi, e poi aveva tutti dei bastoncini di cioccolati intorno....me la fai?"
Come di dire di no!
La ragazza in questione è Lorraine Pascale che ha un nuovo spazio su Gamberorosso channel, ma la ricetta in questione sul web non l'ho trovata, così ho fatto la mia versione...una base al cioccolato farcita con una ganache specialissima, fatta con una parte di latte di cocco, e decorata con i lamponi e i biscotti... Fantastica!! Credo che la rifarò, magari per festeggiare un compleanno, raddoppiando la base, per un risultato ancora più spettacolare!


INGREDIENTI:
per la base: 200 gr di farina 00 - 125 gr di burro - 20 gr di cacao amaro - 150 gr di zucchero di canna - 2 uova - mezza bustina di lievito per dolci - latte qb
per la ganache: 300 gr di cioccolato fondente al 70% - 170 gr di cioccolato al latte (uovo di pasqua) - 250 ml di panna fresca - 200 ml di latte di cocco
per decorare: 3 vaschettine di lamponi - biscottini al cioccolato o sigari di cioccolato

PREPARAZIONE:
Preparate la ganache. Tritate il cioccolato grossolanamente e mettetelo in una ciotola (meglio se in acciaio), scaldate la panna insieme al latte di cocco senza portare a bollore. Versate poi sul cioccolato, lasciate riposare un paio di minuti poi mescolate fino a far sciogliere tutto il cioccolato. Ripone in frigo per una mezz'oretta. Intanto preparate la base. Accendete il forno a 180 gradi. Fate sciogliere il burro. Montate le uova con lo zucchero, poi unite la farina setacciata con il cacao e il lievito, alternati con il burro fuso. Aggiungete un po' di latte, circa mezzo bicchiere, per rendere il composto più morbido, ma non vi preoccupate se resterà piuttosto sodo. Versate in uno stampo con il fondo rivestito di carta da forno e i bordi unti ed infarinati. Io ho usato una tortiera un po' troppo grande, andrebbe meglio un diametro di 18-20 in modo da fare alzare un po' di più la torta, oppure se volete una super torta, preparate due basi che poi sovrapporrete, oppure raddoppiate le dosi e utilizzate uno stampo da 24-26 cm. Cuocete per 35-40 minuti nel ripiano medio e comunque fate la prova stecchino.
Dopo mezz'oretta di frigo, montate la ganache con le fruste elettriche, fino ad ottenere un bel composto gonfio e più chiaro.
Una volta raffreddata, tagliate la base in due dischi, farcite con la ganache, richiudete e ricoprite tutta la torta. Decorate il bordo con i biscottini e teminate con i lamponi ed eventualmente qualche decoro con la ganache rimasta.


Con questa ricetta partecipo al contest di Lui e Lei in Cucina


venerdì 25 maggio 2012

...di mango, gamberi e Balsamico di Modena



Sperimentare nuovi abbinamenti mi appassiona...giocare con i sapori, i colori, i profumi....
Approfitto dei week end, di un po' più di tempo a disposizione, per coccolarmi/ci con momenti di relax, in giardino ora che il tempo lo permette... Io e mio marito abbiamo ancora tante cose da dirci, su cui ridere, da raccontarci...davanti a un buon bicchiere di vino e a qualche bocconcino sfizioso che stuzzichi l'appetito prima di cena.
Avendo a disposizione prodotti d'eccellenza, diventa ancora più facile viziare il palato, diventa semplicissimo trasformare pochi ingredienti in qualcosa di veramente superbo...così come questo piccolo finger food, reso ancora più speciale da un Aceto Balsamico di Modena I.G.P. "Batteria" di Acetaia Valeri. Questo aceto viene prodotto con mosto d'uva cotto con l'aggiunta di aceto di vino, e ha un processo di lavorazione similare al più nobile Tradizionale, per essere commercializzato ad un prezzo più accessibile. Sicuramente un buon compromesso, per iniziare ad assaporare qualcosa di davvero prezioso...nulla a che vedere con quelli che troviamo nella grande distribuzione.

Stuzzichini di mango e gamberi all'Aceto Balsamico di Modena

INGREDIENTI:
1 mango - 10-12 code di gambero - olio extravergine - sale nero di Cipro - Aceto Balsamico di Modena I.G.P. "Batteria" di Acetaia Valeri

PREPARAZIONE:
Pulite le code di gambero ed eliminate il filo intestinale. fatele saltare in una padella ben calda con poco olio extravergine, salate appena e lasciate raffreddare. Sgusciate i gamberi, cercando di lasciare intatta la codina. Ricavate dei cubetti dal mango. formate gli stuzzichini infilzando ogni coda a un cubetto di mango e sistemateli sul piatto o su ciotoline monoporzione. Terminate con qualche goccia di Aceto Balsamico su ogni stuzzichino.


mercoledì 23 maggio 2012

Cucinando e assaggiando....A Tavola con voi!!



Oggi vi lascio solo due foto e un invito ad andare in edicola perché è già uscito il numero di giugno di A Tavola, dove troverete una miriade di ricette dedicate alla bella stagione, ai suoi colori e profumi....così potrete scoprire anche le mie due ricettine!! Buona lettura!!



martedì 22 maggio 2012

Lasagne al forno....gorgo&pere


Ormai devo dirvi che sono davvero impazzita....in senso buono.... Ho iniziato addirittura a scrivermi il menù per tutta la settimana, così anche se al lavoro sono molto impegnata e ho poco tempo per pensare alla cucina, ho comunque già ben chiaro cosa preparare ogni giorno, e non devo pensarci all'ultimo secondo. Questo mi facilita anche quando devo andare a far la spesa...E poi a volte se non sono proprio stanchissima, la sera preparo qualcosa che poi metto in freezer, così nel week end ho già qualcosina di pronto. E' il caso di queste lasagne, preparate di mercoledì, congelate e cotte sabato...così sabato mattina ho avuto tutto il tempo per fare altro!! Per esempio una bella colazione con le mie amiche!! O un giretto in centro col mio maritino!
Ma vediamo un po' la ricetta....

INGREDIENTI:
per la besciamella: 500 ml di latte - 45 gr di burro - 35 gr di farina - sale
10 sfoglie per lasagne fresche - 400 gr di gorgonzola al mascarpone - latte - 2 piccole pere - pepe

PREPARAZIONE:
Preparate la besciamella. Portate quasi a bollore il latte. In un tegamino sciogliete il burro, poi unite la farina e cuocete per un minuto. Versate il roux ottenuto nel latte caldo, stemperate e riportate a bollore, salate, pepate e cuocete poi la besciamella per qualche minuto.
Lavorate in una ciotola il formaggio con un goccio di latte per renderlo cremoso. Tagliate una pera a dadini e una a fettine. I dadini uniteli al formaggio. Le fette mettetele in acqua acidulata con succo di limone. Nella pirofila versate un leggero strato di besciamella poi adagiate le prime due sfoglie, condite con la besciamella e poi con il formaggio e pere e una spolverata di pepe e proseguite così con tutti gli strati. Terminate con besciamella, formaggio,le fettine di pera (scolate e asciugate) e il pepe. Coprite con alluminio e passate in forno preriscaldato a 200 gradi per 30 minuti circa.


lunedì 21 maggio 2012

Oggi niente ricetta

Svegliarsi nel cuore della notte con il tintinnio di bicchieri e chissà cos'altro e con il letto che dondola, perchè la casa trema è davvero da panico....sensazione già provata in altre due o tre occasioni, e che si spera sempre di non provare mai più. E qui a Imola non è andata certo male, solo un grande spavento....immagino invece il terrore che hanno provato nei paesi più colpiti, dove hanno dovuto abbandonare le case o gli edifici in fretta e furia con la paura dei crolli...per non parlare di chi invece non è riuscito ad uscire in tempo...purtroppo non ci sono molte parole, solo tanta tristezza per eventi che non si possono prevedere, e che non guardano in faccia nessuno. Quando ci penso mi sento piccola piccola....e subito la mia mente corre ai miei bambini, alla speranza che a loro non capiti mai nulla di brutto...per non parlare di quello che è accaduto a Brindisi, fuori da ogni ragionevole comprensione, almeno per me...
Per oggi quindi niente ricetta, solo un grande abbraccio a chi in questi giorni sta vivendo momenti durissimi...


domenica 20 maggio 2012

Riso Thai con gamberi e cocco


L'ispirazione per questa ricetta arriva da un libro, Risi e Risotti, anche se in effetti l'ho completamente stravolta...intatti i due ingredienti principali, ovvero i gamberi e il cocco. La volevo preparare da un sacco di tempo, ma non trovavo il latte di cocco...finalmente nel negozio del biologico hanno rifatto l'ordine ed ecco le lattine di questo esotico ingrediente!!
In effetti questo andrebbe chiamato risotto, visto che la cottura è proprio quella di un risotto....curiosi? Vediamo nel dettaglio come fare....

INGREDIENTI:
2 bicchieri di riso Thai - mezza cipolla (oppure 3-4 cipollotti freschi) - un peperone rosso - 2 piccole zucchine chiare - un peperoncino fresco verde - olio di sesamo - un bicchiere di brodo (meglio se di pesce o in alternativa vegetale) - 400 ml di latte di cocco - 50 gr di farina di cocco - 400 gr di code di gamberi

PREPARAZIONE:
Pulite le code di gambero eliminando il filo intestinale, poi fatele saltare in una padella calda con un filo d'olio di sesamo. tenetele da parte. Tritate la cipolla, pulite il peperone, eliminate semi e filamenti e tagliatelo a listarelle. lavate e spuntate le zucchine e tagliate anche quelle a listarelle. Tagliate il peperoncino a rondelle.Scaldate il brodo. Nel wok fate scaldare un cucchiaio di olio, unite la cipolla tritata e il peperoncino e lasciate stufare, aggiungendo un goccio d'acqua. Unite le altre verdure e cuocete tre-quattro minuti, poi aggiungete la farina di cocco e il riso, fate tostare qualche momento, poi aggiungete il brodo caldo e proseguite la cottura per un paio di minuti. Agitate la lattina di latte di cocco (altrimenti vi ritroverete con la crema in alto che galleggia sul liquido limpido sotto), e aggiungetela al riso. Proseguite la cottura a fuoco basso, mescolando ogni tanto, per 10-15 minuti, in base al tempo indicato sulla confezione.
Nel frattempo sgusciate i gamberi.
Una volta terminata la cottura, unite le code di gambero, mescolate e lasciate riposare qualche minuto prima di servire.


Con questa ricetta partecipo al contest di About food


venerdì 18 maggio 2012

Filetti di merluzzo "interessanti"


Cosa ne dite di rendere un po' più interessanti i filetti di merluzzo del banco freezer?! Di solito sono un po' sciapi, acquosi e insapore...ma con qualche ingrediente che probabilmente avete in dispensa, beh, viene fuori una ricettina davvero niente male!!!
Teneri all'interno, ma croccanti e saporiti fuori, per non parlare del tocco speciale dato dalla menta...finalmente i bambini, ops pardon, i ragazzi non si lamentano più quando c'è il pesce!!!


INGREDIENTI:
600 gr di filetti di merluzzo surgelati - 2 tavolette di burro di cacao (oppure olio extravergine) - un rametto di timo - 5-6 foglie di menta - 50 gr di mandorle spelate - 2 fette di pancarré - sale e pepe - succo di lime

PREPARAZIONE:
Scongelate il pesce. Unite nel mixer il pancarré, la menta e il timo, sale e pepe e le mandorle e frullate grossolanamente. Tamponate i filetti con carta assorbente se sono troppo umidi. Impanate i filetti di pesce con questo composto, premendo con le mani per far aderire bene la panatura. Fate scaldare una padella con il burro di cacao (o l'olio) e adagiate il pesce, facendolo cuocere per tre-quattro minuti per parte. Insaporite con il succo di lime.


mercoledì 16 maggio 2012

Crostini con tomino e pomodori secchi


Stasera vi propongo un'idea veloce veloce per l'aperitivo in giardino...se avete ospiti improvvisi, ma anche solo se, tornando a casa dopo il lavoro volete viziarvi con un buon calice di vino, in compagnia della vostra metà, "smangiucchinado" qualcosa di gustoso e cremoso....
Questa ricetta la dedico alla cara Dauly, ringraziandola ancora per questi stuzzicadenti speciali!!

INGREDIENTI:
fette di baguette - pomodori secchi sott'olio - tomini - timo fresco

PREPARAZIONE.
Tostate le fette di pane nel forno o sulla griglia, intanto tagliate i pomodori a pezzetti. Sistemate le fettine di pomodoro sul pane, aggiungete uno spicchio di formaggio e mettete sotto il grill finché il formaggio non si sarà un po' sciolto. Decorate e profumate col timo fresco!

martedì 15 maggio 2012

La parola al cibo: la vitamina B



Come ogni mese è arrivato il momento di lasciare la parola a Susi per la rubrica...vi ricordo però Il ricettario, se vi va di partecipare con qualche ricetta!! Cliccate sulla foto per saperne di più..e buona lettura!

Salve, anche questo mese è arrivato il momento di entrare nel mondo delle vitamine, è il turno della vitamina B.
Le vitamine del gruppo B sono idrosolubili e quindi devono essere costantemente reintegrate dall’alimentazione, visto che il nostro organismo le disperde facilmente attraverso i liquidi.
Queste vitamine sono essenziali per una serie di funzioni vitali, ma il loro compito primario consiste nel rilascio dell’energia prodotta dai carboidrati, dai grassi e dalle proteine.
A questo gruppo appartengono 8 vitamine idrosolubili, tutte attive come coenzimi..

Funzioni delle vitamine del gruppo B:
-Tianina (B1) partecipa al metabolismo dei carboidrati trasformandoli in glucosio per fornire energia: è importante anche per il buon funzionamento del sistema nervoso.
-Riboflavina (B2) importante per mantenere in buono stato la pelle, le membrane delle mucose, gli occhi e le guaine dei nervi.
-Niacina (B3) contribuisce a mantenere sana la pelle, i nervi e l’apparato gastroenterico.
-Acido pantotenico (B5) importante nel metabolismo umano in quanto fa parte di enzimi e ormoni e partecipa alla sintesi dell’emoglobina.
-Piridossina(B6) importante per il metabolismo degli aminoacidi, per la produzione di globuli rossi, tessuti nervosi ed epidermide.
-Acido folico(B9) partecipa a molte funzioni, compresa la divisione cellulare nel sistema nervoso, nel sangue e nei tessuti dell’organismo.
-Cianocobalamina(B12) utile nella formazione delle cellule ematiche, partecipa a una corretta funzione del sistema nervoso.
-Biotina(vitamina H) per il metabolismo e la normale crescita dell’organismo umano, in particolare riguardo alla produzione di acidi grassi, anticorpi ed enzimi della digestione e per la disintegrazione di alcuni aminoacidi. La Biotina è oggetto di dibattito per i suoi potenziali effetti benefici nel contrastare disturbi come la calvizie e alcuni tipi di dermatite, sebbene non siano ancora disponibili prove conclusive di tali effetti.

Fonti di vitamine del gruppo B
Alcuni alimenti contenenti vitamine del gruppo B sono pane, cereali, granaglie (se integrali ne contengono di più). Inoltre verdure a foglia verde, fegato, latte e latticini, uova.
Tuttavia le vitamine del gruppo B sono fragili e possono alterarsi in presenza di temperature elevate, se conservate per lungo tempo e nella preparazione dei cibi (lavaggio, cottura prolungata e permanenza nei liquidi di cottura).
La lavorazione industriale di alcuni alimenti (per esempio la raffinazione dei cereali) può ridurre considerevolmente il loro contenuto di vitamina B.

Le informazioni sono tratte dalla guida ai prodotti NUTRILITE.

Buona vita.
SUSI ABBONDANZA consulente nutrizionale e d’integrazione. www.circololemuria.it  susiabbondanza@gmail.com


domenica 13 maggio 2012

Le ferratelle...finalmente!! E auguri mamme!


Da tantissimo tempo volevo farle perché mi piacciono moltissimo!!! Sono un dolce tipico abruzzese, e visto che la mia nonna è di Scerni, le ho sempre mangiate, da che ho memoria. Negli ultimi anni però non le aveva più fatte purtroppo...allora qualche domenica fa, a mentre eravamo a pranzo le ho chiesto se mi prestava il suo ferro per provare....ed eccole qui!!! Per la ricetta mia nonna andava un po' ad occhio, a cucchiaio....io ho cercato un po' nel web e alla fine ho fatto un po' a naso.. Volevo ottenere delle ferratelle morbide, ma ora che ho rotto il ghiaccio proverò anche quelle croccanti di Cran Berry, che trovate QUI...e seguendo il suo consiglio, un'Ave Maria per cuocere il primo lato e un Padre Nostro per il secondo....hai ragione Cran, funziona!!
Così ieri ho chiamato nonna e mamma e abbiamo festeggiato la nostra festa in anticipo....auguri a tutte le mamme, a quelle che lo saranno presto, a quelle ci stanno provando speranzose!!

INGREDIENTI (per 18 pezzi):
3 uova - 280 gr di farina - 130 gr di zucchero - 150 ml di olio extravergine (non troppo saporito) - 2 cucchiaini di lievito per dolci - un bicchierino di liquore alle nocciole Frangelico

PREPARAZIONE:
Montate le uova con lo zucchero e unite il liquore. Aggiungete alternandoli l'olio e la farina setacciata con il lievito. Otterrete un impasto abbastanza colloso. scaldate bene il ferro sul fornello, ungetelo con olio o burro aiutandovi con un pennello, da entrambi i lati. Mettete un cucchiaio abbondante di impasto al centro del ferro (io ho un ferro rettangolare, quindi lo stendevo leggermente per la lunghezza), chiudetelo e cuocete per 20-30 secondi, poi girate e cuocete per altri 20-30 secondi. Rigirate, lasciate un attimo poi togliete dal fuoco e staccate la ferratella. Andate avanti fino a terminare l'impasto.


Alcune note:
Le prime due probabilmente non vi verranno bene, secondo me dipende dal calore del ferro, un po' come quando si fanno le crepes, ma una volta raggiunta la giusta temperatura sarà una passeggiata!!
Potete evitare il liquore alla nocciola (la ricetta originale prevede l'anice mi pare), e aromatizzarle con scorza di limone o d'arancia, oppure cannella o l'aroma che più vi piace...
Servitele spolverizzandole con zucchero a velo, oppure farcite con crema alla nocciola o confetture, come ho fato io con la confettura di fichi dell'anno scorso....la trovate QUI

Con questa ricetta partecipo al contest di Aria in cucina in collaborazione con OLIO DANTE


venerdì 11 maggio 2012

Tiramisù al Frangelico


Qualche tempo fa, durante uno dei miei pomeriggi a casa con l'influenza, girovagando per Sky mi sono imbattuta nel programma di Nigella, che ha preparato un bel tiramisù... Niente di nuovo direte, ed in effetti la ricetta è classica, e tra l'altro l'avevo già postata nei primi mesi del blog...ma Nigella aggiunge un ingrediente che io ho, e che adoro!! Un liquore alle nocciole, il Frangelico, di cui vi avevo già parlato in altre ricette. Quando ho sentito Nigella dire il nome del liquore ho avuto subito chiaro il profumo e il gusto di nocciola che avrebbe regalato al tiramisù, e mi sono ripromessa che appena sarei stata meglio l'avrei provato....ed eccolo qui!

Le quantità che vi lascio non sono proprio quelle di Nigella, perchè non ho preso nota, ma credo che la ricetta sia davvero molto molto simile.

INGREDIENTI:
300 gr di mascarpone - 3 uova - 60 gr di zucchero - 200 ml di caffè - 150 ml di liquore Frangelico + 50 ml - 20 Savoiardi artigianali - cacao amaro

PREPARAZIONE:
Unite il caffè e i 150 ml di liquore. Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve, poi teneteli in fresco. Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, poi unite i 50 ml di liquore. Incorporate il mascarpone, poi gli albumi facendo attenzione a non smontarli.
Sistemate il primo strato di savoiardi nel contenitore scelto, bagnateli con la soluzione di caffè e liquore, poi ricoprite con la crema. Procedete allo stesso modo con il secondo strato. Fate riposare in frigo per qualche ora. Prima di servire spolverizzate con cacao amaro.
(Nigella usa della granella di nocciole mescolata a cacao per decorare la superficie del tiramisù...l'idea è ottima, per richiamare il gusto di nocciole del liquore, ma io non le avevo...)



mercoledì 9 maggio 2012

Medaglioni profumati


E dopo un primo colorato, eccovi un secondo veloce e saporito... Il maiale resta una carne davvero spettacolare, versatile, gustosa... Con un filetto o un trancio di lombo nel frigo, via libera alla fantasia, siamo certi di riuscire a portare in tavola qualcosa di buonissimo e speciale, ogni volta!
Se poi aggiungiamo qualche altro ingrediente di qualità, come il lardo di Arnad...beh lascio a voi le considerazioni!

INGREDIENTI:
4 medaglioni di lombo di maiale - 8 fettine di lardo di Arnad - rosmarino - timo - origano - salvia - sale rosa dell'Himalaya - succo di limone - pepe di Sichuan

PREPARAZIONE:
Preparate un trito con le erbe aromatiche e un po di sale e pepe. Avvolgete due fette di lardo nel bordo di ogni medaglione e fermatele con dello spago da cucina. Ricavate il succo da mezzo limone.
Scaldate bene una padella, poi adagiate  i medaglioni e fateli rosolare per due o tre minuti, conditeli col trito, poi girateli dall'altro lato. Spolverizzate con dell'altro trito e unite il succo di limone, abbassate la fiamma, coprite e terminate la cottura per qualche minuto.

Alcune note:
Non ho aggiunto olio, vista la presenza del lardo.
Potete tranquillamente usare anche un taglio di carne diverso, per esempio del filetto di maiale o di vitello.


lunedì 7 maggio 2012

Caserecce con verdure e tonno


Un primo piatto con tutti i colori ed il sapore della bella stagione....ricco di verdure, con l'aggiunta del tonno, che però potete anche togliere, per una versione vegana comunque ricchissima di gusto! Oppure sostituire con pancetta o prosciutto, oppure con mozzarelline....le varianti sono davvero tante e sfiziose...a voi la scelta!
I profumi delle erbe aromatiche e del limone contribuiscono alla freschezza del piatto...
Noi l'abbiamo davvero apprezzato e anche i ragazzi (ormai non vogliono più essere chiamati bimbi) si sono leccati i baffi!!
Ecco la ricetta, per consolarci in questo ennesimo giorno di pioggia!

INGREDIENTI:
320 gr di pasta formato caserecce - una zucchina piccola - una carota - mezzo peperone giallo - mezzo peperone rosso - una decina di fagiolini - una scatoletta di tonno da 160 gr - un piccolo rametto di rosmarino e uno di timo - 1 foglia di salvia - qualche foglia di origano fresco - scorza di limone bio - olio extravergine - sale - pepe rosa

PREPARAZIONE:
Lavate le verdure, spuntate e pelate la carota, spuntate la zucchina, eliminate i semi e i filamenti dai peperoni, spuntate i fagiolini. Fate un trito con le erbe aromatiche e qualche bacca di pepe rosa. Tagliate i fagiolini a pezzetti. Fate scaldare un po' d'olio in una padella, unite i fagiolini e saltateli per un paio di minuti, unite un goccio d'acqua, abbassate la fiamma, coprite e cuocete per una decina di minuti. Intanto tagliate la zucchina e la carota a listarelle e i peperoni a fettine. Unite le verdure ai fagiolini, insaporite con le erbe aromatiche, salate e aggiungete il tonno sgocciolato, cuocete per altri 5-6 minuti, unendo un altro po' d'acqua se serve. Le verdure dovranno rimanere belle colorate e sode, quasi croccanti.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e unitela al condimento, saltate il tutto e servite decorando con scorza di limone.


venerdì 4 maggio 2012

"Il dolce della vita" di Franca Foffo

....Torta alla menta 



La ricetta che vi presento oggi è tratta dal nuovo libro di Franca Foffo, "Il dolce della vita" che esce proprio oggi. Franca Foffo, press agent del celebre ristorante romano la Taverna Flavia, di proprietà della sua famiglia dagli anni ’50 e nota location della Dolce Vita romana, dagli anni ’90 si occupa della promozione di locali, eventi ed importanti artisti del mondo dello spettacolo e dell’arte contemporanea. Il suo primo libro, “E le stelle stanno a mangiare. La dolce vita continua”, è stato pubblicato nel dicembre 2010 dalla casa editrice Sovera, con la prefazione di Tullio Gregory, direttore dell'Enciclopedia Italiana di Scienze, Lettere e Arti (Treccani), filosofo e storico del costume.


Questo nuovo libro, che ho avuto il piacere di leggere in anteprima, sempre edito da Sovera, è frizzante, fresco e intrigante....la scrittrice attraverso le pagine di un diario ci racconta di amori, incontri, moda e shopping e della passione per i dolci, piccole golosità che regalano momenti di piacere e conforto, e ci regala una raccolta di ricette di pasticceria e di consigli per prepararle a regola d'arte. Romantico e sarcastico al punto giusto...una piacevole lettura che racconta della quotidianità, ma che al tempo stesso ci fa evadere dalla quotidianità!!




Vi riporto la ricetta della Torta alla menta, esattamente come la troverete nel libro:



Ecco gli ingredienti (questa volta, causa bilancia elettronica
rotta, ho usato come unità di misura un vasetto
di yogurt da 125 ml svuotato e lavato): 3 tuorli, 1
vasetto di zucchero, 1/2 vasetto di olio extra vergine
di oliva, 1 vasetto di yogurt bianco, 1 vasetto di sciroppo
di menta, 1 pizzico di sale, 4 vasetti di farina,
1 bustina di lievito, 3 albumi, gocce di cioccolato.
Iniziamo a montare bene i tuorli con lo zucchero, aggiungiamo
l’olio a filo. Poi lo yogurt e lo sciroppo di
menta.
A questo punto è il momento della farina e del lievi-


to (setacciamoli prima!). Montiamo gli albumi a neve
ferma con un pizzico di sale e aggiungiamoli al
composto facendo attenzione a non farli smontare.
Via libera alle gocce di cioccolato. Dopo aver mescolato
bene, versiamo il composto in uno stampo di silicone
(non è necessario imburrarlo, ma si può fare lo
stesso) e facciamolo cuocere in forno a 180° per 40-
45 minuti.

La torta è davvero buonissima, fresca e profumata!! Soffice, leggermente umida, si taglia benissimo senza sbriciolarsi e ha una consistenza fantastica!  L'ho preparata come merenda, visto che i miei figli avevano invitato due amici, ed è finita in meno di mezz'ora! L'ho semplicemente ricoperta di ciuffetti di panna montata...grazie Franca!!





mercoledì 2 maggio 2012

Evviva i portafortuna!

Con questo post voglio ringraziare Tiziana, Elena, Monica e Agapanto, che mi hanno regalato questa coccinella portafortuna!! Grazie di cuore!! Un po' di fortuna non guasta mai, no?!


Ora le regole vogliono che vi dica quali sono i miei 3 cibi preferiti.....vediamo un po', gli spaghetti al pomodoro....il radicchio con i bruciatini....e la millefoglie...anche se sono certa ci sarebbe molto altro!!

Regalo questo portafortuna a tutti quelli che avranno avuto la voglia di leggere fin qui!! E anche un bacio!!

ciao ciao, a presto con una nuova ricetta!!