.

.

domenica 25 giugno 2017

Cosce di pollo al limone e curry

Pentola Le Creuset

Dovendo accontentare il carnivoro di famiglia (Andrea), ogni tanto ci scappa ancora una preparazione a base di carne, che anche io non disdegno! Devo dire che ormai la mangio davvero raramente, ma quelle poche volte però me la gusto!
Questa è una ricetta di quelle proprio basiche, veloci, gustose, profumate, che mi riportano all'infanzia, visto che la mia mamma me le preparava spesso.
Potete utilizzare solo i fusi di pollo, ma anche le sovracosce, oppure il tacchino. Se non amate il curry, omettetelo e aggiungete un pochino di rosmarino.
Buon appetito!


COSCE DI POLLO AL LIMONE E CURRY

INGREDIENTI (x2):
4 fusi di pollo - uno spicchio d'aglio - un limone bio - curry - olio extravergine - mezzo bicchiere di vino bianco - sale e pepe bianco

PREPARAZIONE:
Grattugiate la scorza di limone, spremetene il succo e tenete il limone spremuto da parte.
Fate imbiondire l'aglio nell'olio extravergine, unite le cosce di pollo e rosolatele da tutti i lati, sfumate con il vino bianco.
Sciogliete il curry nel succo di limone e unitelo alla carne, insieme ai resti del limone tagliato a pezzetti, regolate di sale e pepe.
Portate a cottura, a fuoco basso, unendo la scorza grattugiata verso la fine.


domenica 4 giugno 2017

Polpette fritte di ceci e quinoa



Ricetta di riciclo per usare ceci e quinoa già lessati, aggiungendo pochi altri ingredienti. Le dosi sono indicative e le varianti praticamente infinite! Qui ho aggiunto olive, pomodori secchi e capperi, ma potreste farle con verdure a dadini piccoli, oppure con cous cous al posto della quinoa...insomma, via libera alla fantasia.
Le ho accompagnate con zucchine, cipollotti e peperoni grigliati e due salsine sfiziose, una tapenade vegetariana (senza acciughe) e una salsa con la giardiniera (trovate le ricetta QUI e QUI).
Lo so che sarebbe meglio cuocerle al forno, ma io non friggo praticamente mai, salvo qualche rarissima occasione, come questa...se però preferite, potete farle dorare al forno, semplicemente passandole nel pangrattato e omettendo la panatura con farina e uova, così diventano anche vegane.


POLPETTE DI CECI E QUINOA (FRITTE)

INGREDIENTI:
200 gr di ceci cotti (o in scatola) - 100 gr di quinoa bianca lessata - 3 pomodori secchi - due cucchiai di olive taggiasche denocciolate - un cucchiaino di capperi dissalati - latte di riso o brodo
farina, pangrattato e uova per la panatura - olio di semi per friggere

PREPARAZIONE:
Frullate nel mixer i ceci con i pomodori secchi, le olive e i capperi, unendo poco latte o brodo. Versate in una ciotola, unite la quinoa lessata ed amalgamate il tutto. Formate le polpettine. Preparate tre recipienti, uno con la farina, uno con uova e l'ultimo con il pangrattato. Passate le polpette prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pangrattato. Friggetele in abbondante olio di semi, scolatele e fatele asciugare su carta assorbente.
Servitele con verdure grigliate e salsine sfiziose.



lunedì 22 maggio 2017

Lenticchie in umido

Pentola Le Creuset

Il legume preferito da tutta la famiglia è sicuramente la lenticchia. Le mangiamo mediamente due o tre volte a settimana e la versione in umido è tra le più gettonate! Ottima fonte di proteine, di sali minerali come potassio e magnesio, di vitamine, ricche di fibre, antiossidanti, utili per abbassare la glicemia...considerate da sempre la carne dei poveri, insomma tante proprietà e tanta bontà, perché davvero sono molto gustose. Quella di oggi è una ricetta che per alcuni potrà sembrare invernale, poco adatta alla stagione calda in arrivo, ma io credo che tiepide le mangerei anche in pieno agosto!
In alternativa le potrete gustare semplicemente lessandole e unendole alle vostre insalate e ai piatti freddi estivi!

LENTICCHIE IN UMIDO

INGREDIENTI:
300 gr di lenticchie - una carota piccola - una cipolla - un costa di sedano - olio extravergine di oliva - 250 gr di passata di pomodoro (o polpa o pelati) - rosmarino - brodo vegetale - sale

PREPARAZIONE:
Ammollate le lenticchie in acqua fredda per un paio d'ore se ne avete il tempo.
Tritate sedano, carota e cipolla e fateli soffriggere con qualche cucchiaio di olio, intanto sciacquate le lenticchie, scolatele bene poi unitele al soffritto e fate insaporire qualche istante. Aggiungete il pomodoro mescolate, salate poco e coprite con il brodo caldo. Dovranno sobbolire per circa 40 minuti. Una decina di minuti prima di spegnere il fuoco, unite un rametto di rosmarino intero, oppure tritato.
Servite calde con una spolverata di pepe e un filo d'olio a crudo.

sabato 20 maggio 2017

Hugo a modo mio



Il weekend non può definirsi tale senza un bel aperitivo!! Io ho scoperto da poco Hugo e me ne sono innamorata!! La ricetta originale prevede lo sciroppo di melissa, ma qui in giro lo fanno quasi tutti con quello di sambuco che io amo particolarmente. Ho voluto aggiungere anche qualche spicchio di limone ed ecco la versione di casa mia!!

COCKTAIL HUGO

INGREDIENTI:
7 cl Prosecco - 3 cl di sciroppo di Sambuco - 5 cl di acqua gasata - ghiaccio - limone - menta fresca

PREPARAZIONE:
Raffreddate il bicchiere, poi versate lo sciroppo di sambuco e qualche cubetto di ghiaccio. Versate poi il Prosecco, l'acqua gasata, aggiungete la menta e il limone a spicchi e servite.

domenica 14 maggio 2017

Seitan alla pizzaiola



Mangiare vegetariano è ormai diventata una consuetudine a casa nostra..con due vegetariani in famiglia non ho sempre voglia di preparare due cose diverse, quindi anche noi onnivori ci adeguiamo. Questo non significa affatto rinunciare a piatti saporiti e sfiziosi, come questo seitan che vi propongo oggi. Potete utilizzare i medaglioni di seitan o i burger che trovate in commercio, oppure prepararlo da soli. Trovate un esempio di ricetta QUI.
Vi basterà aggiungere un ottimo sugo alla pizzaiola, dove fare insaporire i medaglioni e avrete un secondo piatto che accontenterà tutti!




SEITAN ALLA PIZZAIOLA

INGREDIENTI:
8 fette di seitan - una lattina di pomodoro a cubetti Pomì - 4 cucchiai di polpa fine Pomì - 3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva - uno spicchio d'aglio - origano - due cucchiai di capperi sotto sale - sale e pepe

PREPARAZIONE:
Fate scaldare l'olio in una padella con lo spicchio d'aglio, spegnete il fuoco, inclinate la padella e lasciate qualche minuto l'aglio in infusione, poi se volete potrete eliminarlo.
Riportate sul fuoco e unite il pomodoro, i capperi precedentemente dissalati sotto acqua corrente, e abbondante origano. Fate cuocere il sugo per una decina di minuti, poi regolate di sale e pepe. Unite il seitan, lasciate insaporire ancora qualche minuto, rigirandolo un paio di volte e infine servite.




lunedì 8 maggio 2017

Pavlova con fragole mirtilli e lamponi



Dolce semplicissimo e scenografico oltre che goloso... la pavlova. Nel blog potete trovarne anche una versione invernale e una monoporzione, QUI e QUI.
Devo dire che preparare la meringa con la planetaria è davvero una gran soddisfazione, la farei continuamente, ma non si possono mangiare meringhe e pavlove ogni giorno....oppure si?!



PAVLOVA CON FRAGOLE MIRTILLI E LAMPONI

INGREDIENTI:
200 gr di albumi a temperatura ambiente - 250 gr di zucchero a velo - 150 gr di zucchero semolato - 250 ml di panna fresca + due cucchiai di zucchero a velo - un cestino di mirtilli - un cestino di lamponi - un cestino di fragole - menta fresca - zucchero a velo

PREPARAZIONE:
Accendete il forno a 150 gradi.
Unite lo zucchero a velo a quello semolato e mescolate.
Nella planetaria iniziate a montare gli albumi unendo un terzo degli zuccheri, quando saranno raddoppiati di volume unite un altro terzo di zuccheri e l'aceto continuando a montare. Una volta che avranno preso una bella consistenza aggiungete il resto degli zuccheri e montate fino a quando non saranno ben fermi.
Versate su una teglia ricoperta di carta da forno, date una forma circolare o squadrata, più alta ai bordi e più bassa al centro. Mettete in forno, abbassate il forno a 100 gradi e cuocete per 3-4 ore, spegnete, aprite leggermente lo sportello e lasciatela asciugare finchè il forno non si sarà raffreddato del tutto.
Lavate delicatamente la frutta e asciugatela. Tagliate le fragole a metà o a spicchi.
Montate la panna con i due cucchiai di zucchero a velo, volendo potreste aggiungere anche della vaniglia.
Decorate infine la meringa con la panna, la frutta, le foglioline di menta e zucchero a velo.


lunedì 1 maggio 2017

Cous cous alle verdure e curry

Cocotte Le Creuset


Se mi seguite da un po' saprete ormai della mia passione per il cous cous. All'interno del blog ne potete trovare diverse varianti e sicuramente continuerò ad aggiungerne perché è una preparazione che mi diverte, piace a tutta la famiglia e si presta, con la sua versatilità, a mille ricette in ogni stagione...pensandoci devo assolutamente provare anche a farne una dolce!!
Intanto vi lascio questa, vegetariana, con un mix di verdure di stagione, come piselli e asparagi e anche qualche anticipazione più estiva, peperoni e pomodorini, arricchita dal profumo del curry madras e della menta del mio ortogiardino!!
Buon primo maggio!!




COUS COUS ALLE VERDURE E CURRY

INGREDIENTI:
250 gr di cous cous - un peperone rosso - un peperone arancione - due zucchine scure - un mazzetto di asparagi - 600 gr di piselli freschi da sgranare - 15 pomodorini ciliegini neri - il succo e la scorza di un limone - curry madras - olio extravergine - sale - menta fresca - uno spicchio d'aglio

PREVENZIONE:
Sgusciate i piselli e lessateli in acqua leggermente salata, scolateli e tenete da parte l'acqua che userete per il cous cous. Cuocete gli asparagi al vapore dopo aver eliminato la parte dura e lasciandoli sodi. Lavate le verdure e asciugatele. Tagliate i peperoni e le zucchine a pezzetti piccoli, riducete gli asparagi a rondelle tenendo da parte le punte. Tagliate anche i pomodorini a spicchi se sono piccoli, oppure a pezzetti se sono un po' più grandi.
In una padella capiente fate scaldare dell'olio con uno spicchio d'aglio che poi eliminerete. Unite le zucchine e i peperoni, salate e e fate saltare per alcuni minuti, fino a quando le verdure saranno cotte ma ancora sode. Unite poi i piselli, gli asparagi e i pomodori e fate insaporire per altri due minuti.
Versate le verdure in un recipiente molto capiente. Nella stessa padella versate il cous cous, unite l'olio come descritto nella confezione e mescolate, riportate a bollore l'acqua dei piselli e utilizzatela per la preparazione del cous cous come indicato nella confezione, aggiungendo anche una bella spolverata di curry, secondo il vostro gusto.
Versate poi il cous cous nel recipiente con le verdure e mescolate il tutto. Completate con succo e scorza di limone a foglie di menta tagliuzzate.



venerdì 14 aprile 2017

Caserecce con pesto insolito



Questo primo piatto è una delle mie ricette di riciclo più riuscita! Ve la racconto...
Broccoletti, olive Taggiasche, pomodori secchi e un pesto fatto con delle freschissime foglie di rapa bianca e mandorle...Sì, perchè anche le foglie delle rape bianche, quelle che sono tanto buone tagliate sottili in insalata, sono commestibili. Ovviamente dovete trovarle freschissime, perchè deperiscono velocemente.
Un primo interessante, saporito, colorato e profumato, da rifare assolutamente!
E con questa ricetta vi auguro uno splendido weekend di Pasqua!!!


CASERECCE CON PESTO INSOLITO

INGREDIENTI:
320 gr di caserecce - due cucchiai di olive Taggiasche - 4 pomodori secchi - una manciata di brocolletti di cime di rapa già sbollentati - le foglie di 3 rape bianche - una manciata di mandorle - olio extravergine - un piccolo spicchio d'aglio

PREPARAZIONE:
Io ho usato dei broccoletti già lessati, ma sarà sufficiente scegliere i broccoletti da un bel mazzo di cime di rapa oppure utilizzare un broccolo ridotto a cimette. Lessatele in acqua leggermente salata e scolatele ancora sode. Nella stessa acqua sbollentate per due minuti le foglie delle rape bianche, precedentemente lavate, poi scolatele e lasciatele raffreddare un po'. Strizzatele e mettetele in un mixer con le mandorle e un po' d'olio extravergine. Azionate il mixer e preparate il vostro pesto, aggiungendo olio se serve.
In una padella fate scaldare dell'olio con uno spicchio d'aglio che poi eliminerete, unite le cimette, le olive Taggiasche e i pomodori secchi tagliuzzati. Lasciate insaporire per alcuni minuti, poi unite il pesto e amalgamate bene.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela tenendo qualche cucchiaio di acqua di cottura, versate le caserecce nella padella con il condimento, mescolate e unite l'acqua di cottura se serve ad amalgamare il condimento e servite.


giovedì 6 aprile 2017

Insalata di radicchi di campo fragole ravanelli e formaggio



Oggi vi lascio una ricetta lampo, una di quelle che mi preparo quando mangio da sola e ho poco tempo a disposizione ma non ho voglia di rinunciare a qualcosa di bello ma soprattutto di buono.
Un'insalata di radicchi di campo, che ora sono di stagione e a me piacciono tantissimo, con fragole, ravanelli, noci e formaggio.
Una semplice idea come quelle che trovate nella pagina di Galbani dedicata ai consigli per ricette veloci, che io visito spesso perché ti permette di creare un intero menù, dall'antipasto al dolce, in un lampo!

Ormai ho preso l'abitudine di aggiungere alle insalate semi o frutta secca, ma anche un pochino di frutta, cubetti di mele o pere in inverno, fragole in primavera e quando arriverà l'estate via libera a pesche e melone! Gli spicchi di formaggio sono sempre sfiziosi, oppure potete optare per la classica mozzarella ma se vi piacciono i sapori più decisi c'è anche il gorgonzola, piccante e cremoso. Eventualmente cubetti di prosciutto o fettine di bresaola, per i non vegetariani, ma ormai a casa mia è più probabile trovarci ceci o lenticchie....insomma, comporre un'insalata è un gran bel gioco!!



INSALATA DI RADICCHI FRAGOLE RAVANELLI E FORMAGGIO

INGREDIENTI (x1):
Una manciata di radicchi di campo verdi e rossi - 3 fragole - due fette di Galbanino - due ravanelli - due noci - semi di papavero - olio extravergine - sale - pepe bianco - aceto di mele

PREPARAZIONE:
Sfogliate i radicchi eliminando le radici, lavateli e asciugateli, lavate i ravanelli e le fragole. Mettete i radicchi in un piatto unendo i ravanelli a fettine sottili, le noci a pezzetti, le fragole e il formaggio a spicchi. Cospargete con i semi di papavero e condite con una vinaigrette preparata unendo olio, sale, pepe e aceto di mele in un contenitore ermetico e agitando vigorosamente.
Con una fetta di pane integrale tostato e un tè nero freddo, il pranzo veloce e leggero è servito!




domenica 2 aprile 2017

Spesa dal contadino

Oggi Cucinando e assaggiando ospita Luca e la sua bellissima idea, ovvero un portale che potrebbe e dovrebbe interessare tutti quelli che amano la genuinità, la spesa a km zero, le realtà semplici dove fare la spesa in modo alternativo. Ma vi spiegherà tutto Luca, nelle righe che seguono! Buona lettura e buona scoperta!

www.spesadalcontadino.com

Un’idea semplice, che viene dalla passione per il cibo ed i prodotti buoni, freschi e genuini.

Il progetto "spesadalcontadino" nasce dall'amore per il mondo agricolo e
dall'idea che il lavoro degli agricoltori e degli artigiani sia per tutti
noi un patrimonio non solo enogastronomico, ma anche culturale ed economico.

www.spesadalcontadino.com è il punto di riferimento in Italia per tutte le persone curiose di scoprire quali fattorie e botteghe artigiane fanno vendita diretta dei loro prodotti. 
Lo scopo del progetto è far conoscere alla gente un modo alternativo di fare la spesa.....andare direttamente in fattoria!
Sarebbe stupendo informare le persone che per fare la spesa non esistono solo le multinazionali e gli ipermercati, ma che le nostre campagne sono piene di realtà contadine ed artigiane magnifiche, che aspettano solo di essere riscoperte.
Le persone che da tutta Italia visitano www.spesadalcontadino.com possono trovare le fattorie vicino a casa sia tramite una ricerca geografica, sia tramite una ricerca sulla tipologia di prodotto agroalimentare a cui sono interessate.
Chi visita il portale può registrarsi come utente ed assegnare un voto ed un giudizio a ciascuna fattoria. Questo sarà d'aiuto ai futuri visitatori che potranno fare tesoro delle opinioni di altri consumatori.

Ho un sogno....quello di promuovere un modello più sano e sostenibile di fare la spesa, mi piacerebbe vedere meno gente nei centri commerciali e riportare le famiglie nelle nostre splendide campagne per riscoprire l'importanza e il valore degli agricoltori italiani.

Luca Paolo Bianchini

domenica 26 marzo 2017

Avena con piselli e erba cipollina


Finalmente sono tornata operativa!! Il nuovo portatile è arrivato e posso riprendere anche l'attività del blog!
Quella che vi lascio oggi è un'idea per utilizzare un cereale buonissimo, l'avena, per variare un po' la vostra alimentazione. Io ho preparato questa ricetta più di un mese fa usando i piselli surgelati, ma ormai la primavera è arrivata, quindi potrete utilizzare quelli freschi e teneri che ormai sono di stagione. In più ho aggiunto una delle mie aromatiche preferite, ovvero l'erba cipollina... Nel nostro piccolo giardino aromatico è già spuntata, bella verde, tenera e profumata, e comincia ad avere anche i primi boccioli, che ci regaleranno dei bellissimi fiori.
Vi segnalo anche la campagna Colours of Spice di Le Creuset, dedicata ai colori delle spezie e delle erbe aromatiche..in questa PAGINA troverete tutte le info e anche la possibilità di creare il vostro set con uno sconto del 20%





AVENA CON PISELLI E ERBA CIPOLLINA

INGREDIENTI:
250 gr di avena decorticata bio - mezzo sacchetto di piselli surgelati (ma meglio quelli freschi in stagione) - olio extravergine - due cucchiai di triplo concentrato di pomodoro - mezza cipolla - erba cipollina - pepe bianco

PREPARAZIONE:
Sciacquate l'avena in acqua corrente, poi fatela cuocere in abbondante acqua leggermente salata per 30 minuti, Dieci minuti prima della fine della cottura unite i piselli. Scolate e tenete da parte.
Scaldate poco l'olio in una pentola, unite la cipolla tritata, due cucchiai di acqua, coprite e lasciate stufare, poi aggiungete l'avena con i piselli e il triplo concentrato stemperato in poca acqua calda. Fate insaporire qualche minuto poi servite con erba cipollina e una macinata di pepe bianco.



Cocottine di Le Creuset


martedì 28 febbraio 2017

Sugo ai funghi misti e pancetta

Pentola Le Creuset

Lo so, spulciando nel blog ci sono diverse varianti del sugo ai funghi, ve l'ho già proposto, ma a me piace tantissimo e questo, con pancetta e il tocco del garam masala è buonissimo!!! Sono ancora senza computer, quindi il blog è un po' in stand by, ma spero di riprendere con un ritmo un pochino più accettabile appena possibile!

SUGO AI FUNGHI MISTI E PANCETTA

INGREDIENTI:
170 gr di pancetta affumicata in una sola fetta - 500 gr di funghi misti (champignon - galletti - chiodini - sfiandrine) - 150 gr di porcini surgelati - due cucchiai di triplo concentrato di pomodoro - 200 ml di passata di pomodoro - mezzo bicchiere di vino rosso - due cucchiaini di garam masala

PREPARAZIONE:
Pulite i funghi e tagliateli a pezzetti.
Tagliate la pancetta a cubetti e mettetela a rosolare in una pentola. Unite per primi i porcini surgelati e lasciateli cuocere qualche minuto prima di aggiungere il resto dei funghi. Fate evaporare l'acqua che i funghi produrranno, bagnate col vino, aggiungete il triplo concentrato e la passata e cuocete per una mezz'ora a fuoco basso. Unite infine il garam masala, mescolando bene.

martedì 14 febbraio 2017

Colazione di San Valentino: torta soffice


Ci tenevo tanto, quest'anno, a proporre un dolcino per S. Valentino. Peccato che il mio portatile abbia deciso di abbandonarmi proprio qualche giorno fa, quindi mi ritrovo senza possibilità di scaricare le foto, firmarle e scrivere i post con la comodità della tastiera del computer...mi tocca accontentarmi del cellulare, che almeno mi permette di proporvi questa torta soffice soffice! Prometto di aggiornare le foto, appena arriverà il portatile nuovo!!
Allora eccovi i dettagli della semplice ricetta...

TORTA SOFFICE

Ingredienti:
4 uova - 150 gr di zucchero - 200 gr di farina 00 - 120 gr di burro fuso - un bicchierino di liquore all'arancia - zucchero a velo

Stampo Pavonidea

Preparazione:
Montate le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti fini ad ottenere una montata soffice ma consistente. Unite poi la farina setacciata, mescolando dal basso verso l'alto senza smontare il composto. Unite infine il burro fuso e completamente raffreddato, a filo, mescolando sempre con attenzione per non smontare l'impasto. Versate nello stampo e cuocere per 45-50 minuti, in forno statico preriscaldato.
Una volta cotta, lasciate raffreddare completamente, sfornate e decorate con lo zucchero a velo.

Ottima con una bella tazza del vostro tè preferito!

domenica 12 febbraio 2017

Pasta gratinata con piselli, cavolo romano e besciamella al gorgonzola



Oggi ricettina semplice, gustosa e confortante, per le giornate ancora fredde, in attesa della bella stagione. Se non vi va di preparare la besciamella al gorgonzola potete optare per quella già pronta, ma io vi consiglio di perdere quel poco tempo per farla in casa, sarà una soddisfazione in più per voi!!

PASTA GRATINATA CON PISELLI E CAVOLO ROMANO

INGREDIENTI:
320 gr di pasta formato conchiglioni - piselli già lessati - 1 piccolo cavolo romano - parmigiano grattugiato - 500 ml di latte - 50 gr di burro - 50 gr di farina - 100 gr di gorgonzola dolce

PREPARAZIONE:
Lessate la pasta al dente in abbondante acqua salata. Cuocete le cimette di cavolo romano al vapore. Preparate la besciamella, sciogliete il burro, unite la farina e mescolate, aggiungete il latte tiepido e cuocete per 10 minuti mescolando poi unite il gorgonzola a pezzetti e fatelo sciogliere completamente.
Scolate la pasta, unite i piselli, le cimette di cavolo, parmigiano un po' di besciamella
Stendete uno strato di besciamella in una pirofila, unite la pasta, la besciamella rimasta, spolverizzate ancora col parmigiano e passate in forno già caldo a gratinare.
Servite subito.

martedì 31 gennaio 2017

Caprese d'inverno


I pomodori in inverno non li compra quasi mai...e per me è una gran tristezza perchè io il pomodoro lo adoro, anzi, lo venero. A volte mi lascio convincere e prendo i pomodorini, ma nulla a che vedere con il sapore straordinario del prodotto di stagione. Quindi per fare una caprese in inverno?? Niente pomodoro fresco buono, niente basilico fresco.... Ho pensato di rivisitare un po' la ricetta furbeggiando un pochino, dando fondo all'ultimo vasetto di pesto che avevo in freezer e provando il pomodoro a cubetti di Pomì... Finalmente la caprese anche in inverno!



CAPRESE D'INVERNO

INGREDIENTI:
4 mozzarelle fior di latte - 2 cucchiai di pesto alla genovese - una lattina di Pomodori a cubetti Pomì - olio extravergine di oliva - 1 spicchio d'aglio - origano secco

PREPARAZIONE:
In una padella fate scaldare l'olio con l'aglio in camicia, poi unite il pomodoro a cubetti e lasciate insaporire su fuoco dolce per qualche minuto. Eliminate l'aglio, spolverizzate di origano e lasciate raffreddare.
Diluite i cucchiai di pesto con olio extravergine.
Tagliate le mozzarelle a fette e adagiatele sul piatto da portata o sui piatti individuali, conditele con l'olio al pesto e completate con il pomodoro a cubetti.


mercoledì 25 gennaio 2017

Ciambella alle pere e vaniglia

Alzata e coltello Sweetable di Pavonidea
Da quanto tempo non pubblicavo un dolce? Troppo!!!
Questa è una ciambella semplice semplice, profumata e golosa che accontenta davvero tutti!
Un buon inizio di giornata se la gustate a colazione, oppure una dolce pausa per la merenda pomeridiana...a voi la scelta!


CIAMBELLA ALLE PERE E VANIGLIA

INGREDIENTI:
500 gr di farina - 300 gr di zucchero - 4 uova - 450 gr di pere - una bacca di vaniglia - un bicchiere di olio di semi di mais - mezzo bicchiere di latte di riso - una bustina di lievito per dolci
zucchero a velo

stampo Pavonidea

PREPARAZIONE:
Accendete il forno a 160 gradi.
Tagliate le pere a cubetti. Montate a neve gli albumi e teneteli da parte. Montate i tuorli con lo zucchero e i semi di vaniglia, aggiungete l'olio poi unite la farina setacciata con il lievito, alternandola agli albumi a neve. Versate l'impasto nello stampo (imburrato la prima volta che lo usate) e infornate aumentando la temperatura a 180 gradi, per 50-60 minuti. Vale la prova stecchino e controllate la torta spesso dopo i primi 40 minuti, ricordandovi che la cottura varia da forno a forno.
Una volta cotta, lasciate raffreddare, sformate e decorate con zucchero a velo.


lunedì 16 gennaio 2017

Crostini di polenta ai funghi



Questa ricetta mi ha dato una gran soddisfazione, perché una preparazione povera come la polenta viene utilizzata per qualcosa di sfizioso e divertente da preparare. Credo ci si possa sbizzarrire con le farciture di questi dischetti di polenta, io però ho optato per una salsa ai funghi misti, preparata con una passata di pomodoro speciale, Pomì L+ , densa, più rossa e più ricca di licopene, un potente antiossidante naturale.
Potete considerarlo un antipasto caldo, ma se aumentate il numero per persona, si potrebbe anche considerarlo un primo piatto.



CROSTINI DI POLENTA AI FUNGHI

INGREDIENTI:
per i funghi: 300 gr di funghi misti con porcini surgelati - olio extravergine di oliva - uno spicchio d'aglio - 100 ml di Passata Pomì L+ - mezzo bicchiere di vino rosso - un piccolo peperoncino
per 8 crostini di polenta: 150 gr di farina per polenta integrale rapida - 600 ml di acqua leggermente salata - 4 cucchiai colmi di Parmigiano Reggiano

PREPARAZIONE:
In una pentola scaldate l'olio con lo spicchio d'aglio e il peperoncino, unite poi i funghi e lasciateli cuocere scoperti in modo che evapori il liquido che formeranno. Quando i funghi saranno abbastanza asciutti, bagnate con il vino e unite il passato di pomodoro. regolando di sale. Lasciate insaporire e restringere un po' la salsa prima di spegnere il fornello. A fuoco spento potreste aggiungere del prezzemolo, se lo usate..io evito perché mio figlio è allergico.
Preparate la polenta come indicato nella confezione, lasciatela raffreddare, poi schiacciatela con uno schiacciapatate. Unite il parmigiano e suddividete su una teglia foderata di carta da forno gli 8 dischetti che saranno i vostri crostini. Passate in forno caldo a 200 gradi per circa 15 minuti o comunque finché saranno dorati.
Completate i crostini con una cucchiaiata di salsa ai funghi e servite caldi.



Voi con cosa li farcireste?

domenica 8 gennaio 2017

Spezzatino di manzo con le patate

Pentola Le Creuset


Vi ho già parlato più volte del tipo di carne che preferisco per preparare lo spezzatino, ovvero il cappello del prete, un taglio tenerissimo che si presta alle cotture prolungate. Me lo aveva consigliato qualche anno fa un anziano e simpatico macellaio e da allora, ogni volta che preparo lo spezzatino, il risultato è garantito. Il mio preferito è quello ai funghi porcini, ma questa volta ho accontentato il mio unico, ormai, compagno di cene carnivore, che ama molto le patate.
Questa è una ricetta classica, presente in ogni casa e in ogni famiglia in tantissime versioni...questa è la mia, con l'aggiunta di un cucchiaino di garam masala, per un profumo che ricorda posti lontani.



SPEZZATINO DI MANZO CON LE PATATE

INGREDIENTI:
400 gr di carne di manzo (cappello del prete o altro taglio per cotture lunghe) - olio extravergine - uno scalogno - una piccola costa di sedano - pepe nero macinato al momento - sale - 2 o 3 patate - mezzo bicchiere di vino rosso - 2 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro - 2 foglie di salvia - 1 cucchiaino di garam masala

PREPARAZIONE:
Tagliate la carne a pezzetti, tritate lo scalogno e il sedano e fateli soffriggere in una pentola con l'olio, poi unite la carne e rigirate per rosolarla su tutti i lati. Sfumate con il vino, salate e pepate, unite le foglie di salvia e il triplo concentrato di pomodoro, mescolate, ponete sul fornello più piccolo a fuoco basso e lasciate cuocere per un'oretta, aggiungendo poco vino se dovesse servire. Tagliate le patate a cubetti, unitele allo spezzatino, aggiungete il garam masala e cuocete per un'altra ora circa, o comunque fino a cottura delle patate.



giovedì 5 gennaio 2017

Una App interessante

Dall’idea di tre ragazzi modenesi amanti della cucina italiana nasce la prima App che si pone come obiettivo la valorizzazione in Italia e nel mondo di uno dei prodotti per eccellenza del Made in Italy: l’Aceto Balsamico. Dall’incontro tra tradizione, cultura ed innovazione nasce così BalsamicApp.

Attraverso diversi studi di settore risulta evidente come sempre più spesso molti dei prodotti Made in Italy che godono di denominazione DOP o IGP vengano imitati e venduti all’estero, ma spesso anche nello stesso mercato italiano, riuscendo a guadagnarsi una fetta di mercato consistente. Il veicolo principale è l’utilizzo di nomi ispirati all’italian sounding che riescono ad ingannare i consumatori meno attenti e informati, ignari del fatto che quelli che stanno portando sulle loro tavole non sono le vere eccellenze, ma pure imitazioni. Tutto ciò genera inevitabilmente una gran confusione nella mente dei consumatori andando ad inficiare le vendite di tutti quei prodotti che compongono e alimentano la cultura del cibo Made in Italy, e il rigore, la cura e il rispetto dei processi produttivi e delle normative che da sempre lo caratterizzano.
L’Aceto Balsamico di Modena IGP, uno dei più noti prodotti del nostro territorio, rientra purtroppo tra quelli soggetti, in Italia e all’estero, al maggior numero di contraffazioni e imitazioni, circa il 10% dell’intero fatturato. Attraverso BalsamicApp diventa ora possibile, grazie al database inserito al suo interno, poter verificare, mediante uno scanner, l'appartenenza dei singoli aceti balsamici scansionati alla categoria IGP.
In questo modo tutti gli aceti inseriti nel database potranno essere riconosciuti dal consumatore tramite l'applicazione e acquistati come prodotti autentici. Inoltre, lo stesso utente potrà valutare l'aceto balsamico di Modena IGP scannerizzato o degustato, rendendo “social” la propria valutazione.
L'app è già scaricabile gratuitamente sull’App Store (il link è https://appsto.re/it/pSvKfb.i) ed è disponibile per tutti i dispositivi Apple «Nell'anno nuovo - ha annunciato Alessandro Brehas (lo sviluppatore) - ci sarà anche la versione per Android. Al momento l'app è compatibile con gli iPhone, gli iPad e gli iPod touch, in lingua italiana e inglese».

lunedì 2 gennaio 2017

Code di gamberi al frutto della passione


Ripartiamo! Prima ricetta del 2017...anzi, più che una ricetta, questa è un'idea per un simpatico appetizer.
La preparazione è davvero semplicissima, veloce e il risultato è piuttosto bello anche da vedere, oltre ad essere gustoso!

Abbinateli a un Blanc de Poully Fumè di Didier Dagueneau come suggerito dalla mia amica Elisabetta Tappi!!

CODE DI GAMBERI AL FRUTTO DELLA PASSIONE

INGREDIENTI:
Code di gamberi o di mazzancolle - burro di cacao - sale rosa e pepe (grani del paradiso) - frutti della passione

PREPARAZIONE:
Pulite le code dal guscio ed eliminate il filo intestinale, poi infilzatele ognuna in uno stuzzicadenti.
Sciogliete il burro di cacao in padella e fate saltare le code per pochi minuti, poi salatele leggermente e pepatele.
Aprite i frutti della passione e suddividete la loro polpa nei cucchiai e adagiate una coda per ogni cucchiaio.